La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

domenica 14 dicembre 2014

Pregate ininterrottamente

"Fratelli siate sempre lieti, pregate ininterrottamentein ogni cosa rendete grazie: questa è infatti la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi. Non spegnete lo Spirito, non disprezzate le profezie. Vagliate ogni cosa e tenete ciò che è buono. Astenetevi da ogni specie di male. Il Dio della pace vi santifichi interamente, e tutta la vostra persona, spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore nostro Gesù Cristo. Degno di fede è colui che vi chiama: egli farà tutto questo!" I Tessalonicesi 5,16-24

  • Siamo alla terza domenica di Avvento e la Parola del Signore ci esorta, attraverso la voce del Battista (vi consiglio di leggere il Vangelo di oggi: Gv. 1,6-8. 19-28e quella di San Paolo ai cristiani di Tessalonica, di essere lieti, sempre. 
  • Certo, San Paolo sa benissimo che per tutti noi, e per ciascuno di noi, ci sono giorni sì e giorni no, ci sono problemi e sofferenze, lutti e lontananze, incomprensioni e delusioni, tuttavia ci esorta a essere sempre lieti nel Signore. Per essere lieti, nonostante tutto, l'apostolo ci invita a pregare ininterrottamente e a rendere grazie a Dio. Ci invita anche a vagliare ogni cosa e a tenere ciò che è buono e ad astenerci da ogni genere di male. Chiediamo l'aiuto di Maria, che è donna orante, prudente, e senza ombra di peccato.


sinforosa castoro

8 commenti:

  1. da quando mi hai detto di accendere un lume a S.Lucia, ogni sera sulla mia finestra si accende una candela
    forse starò diventando matta penserai tu, ma l'accendo perchè l'indomani Lei non abbia da soffrire
    e prego mentre l'accendo
    Prega anche Michelle alla sera prima di andare a letto, lo fa leggendo una preghierina sul Bambinello Gesù, che le hanno dato domenica a messa
    Prega davanti al Presepe
    Sai una cosa, io non sono una Cristiana con la C maiuscola, non leggo il Vangelo, prego a modo mio, so di essere una peccatrice e di avere tanti debiti con il Signore, ma in questo periodo di dolore anche se spesso mi sono arrabbiata con Lui, sento il bisogno di pregare...
    forse è vero che il dolore può avvicinarti alla fede, oppure ti può allontanare
    Stamattina mentre la cambiavo, lei mi diceva eppure io facevo il più piano possibile e il più delicatamente possibile
    le sue parole mi entravano nel cuore, eppure mi sono detta me le dice a me perchè sa che ci sono
    poi dopo averle rimboccato le lenzuola mi ha detto
    e io nella mia mente ho detto un Ave Maria
    Mia suocera mi ha detto >nemmeno Cristo sulla croce soffriva così tanti giorni> e io non le ho dato risposta ma ho riflettuto sulle sue parole
    Non so perchè ho scelto te cara Sinforosa, per riempire di commenti i tuoi post, ma forse perchè ogni giorno cerco da te una parola di conforto
    forse perchè tu sai darmi risposte, e mi stai aiutando tantissimo in questo periodo
    grazie VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima Valeria non farti nessun problema a raccontare i tuoi stati d'animo, non possono che farti bene e, credimi, fanno bene anche a me e a tutti quelli che ti leggono, perché il dolore vissuto - e dalle tue parole traspare, eccome - è un dono per tutti, anche se nel momento del dolore non ci si rende conto. Certo, nessuno deve invocare il dolore per averlo "in dono", mancherebbe altro, ma, lo sappiamo, la vita non lo fa mancare a nessuno, purtroppo. Presto o tardi ciascuno dovrà affrontare una sofferenza, che sia propria o di chi ci sta accanto sempre sofferenza è. Tu stessa dici che in questo periodo preghi di più; che bello! Pensa che il Signore ti è accanto e lenisce la tua sofferenza con una dolce carezza (come faceva la tua nonna con quella calda tisana) e senz'altro lenisce anche la sua sofferenza con pensieri che noi non riusciamo neanche a immaginare. Tua suocera ha ragione, il Signore Gesù ha sofferto un giorno, molti ammalati soffrono anni e anni: perché Signore? A questa domanda a cui io non so rispondere, fermiamoci e continuiamo a pregare, insieme. Ricordiamo però che dopo la sofferenza, fosse anche lunga nel tempo, e la morte, c'è la risurrezione, c'è la beatitudine del Paradiso, e questo sarà per sempre.
      Un abbraccio carissima.
      sinforosa
      p. s. Bella l'abitudine del cero sul davanzale.

      Elimina
  2. stamattina, dopo essere stata a cambiarla sono arrivata a casa è sono scoppiata a piangere
    piango spesso ultimamente, ma oggi era un pianto più doloroso di altri
    ho preso in mano una scatola dove conservo alcuni pezzetti scritti a mano da mia nonna Maria e nel leggerli ho trovato una preghiera per lo Spirito Santo, l'aveva scritta lei e conservata in un libricino delle preghiere, lei era molto fedele pregava tutti i giorni e alle cinque recitava il Rosario con radio MAria
    io da sotto in negozio, nel mio ufficio la sentivo
    oggi mi è mancata profondamente
    sento che sta arrivando la morte e ho paura, forse per quello piango e sento il bisogno di pregare
    vorrei avere la mia nonna accanto a me, dopo il rosario salivo su e lei mi faceva una tisana da bere insieme, mi manca il calore che mi avvolgeva quella tisana
    un bacio Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che dici ci fa comprendere ancora una volta che coloro che muoiono non muoiono mai del tutto, non solo sono già arrivati a casa e ci stanno preparando un posto e ci stanno attendendo, ma ci sono accanto nei ricordi più belli, come quello che tu descrivi. Segui l'esempio della tua nonna: immergiti nella preghiera del rosario, come sai farla tu. Quando un bambino mi regala un disegno, anche se è solo uno scarabocchio, per me è un capolavoro. La nostra mamma del cielo fa uguale, ogni nostra preghiera è per lei un capolavoro. Il rosario è una medicina salutare, provare per credere.
      Un abbraccio da me (fai finta che sia la tua nonna) e, se ti viene da piangere, piangi, prendiamo esempio dai bambini che sfogano ogni loro dolore, ogni loro delusione, ogni loro sofferenza.
      sinforosa

      Elimina
  3. grazie avevo bisogno delle tue parole, avevo bisogno di parlare con qualcuno grazie grazie davvero

    RispondiElimina
  4. oggi ti devo dare una buona notizia o per lo meno a me sembra buona, stamattina dopo aver cambiato nonna Mada lei non voleva bere
    allora le ho chiesto , lei mi ha detto , ma quando glielo provato a dare con la cannuccia mi ha detto di< no>
    allora ho pensato a quando andavamo insieme al Santuario di Vicoforte e prima di andare a vedere Maria Bambina, ci sedevamo al bar e lei ordinava sempre il caffè con la panna
    le ho detto> nonna ti ho fatto il caffè con la panna>
    e sai che lei lo ha bevuto con la cannuccia
    poi quando stavo per andare via mi ha detto< e la bambina come sta?>
    sono ritornata indietro mi sono seduta accanto a lei e le ho raccontato di Michelle, le ho detto che era a scuola e che presto saranno a casa per le feste di Natale
    lei si è stupita che fossimo già a Natale
    insomma perchè ti racconto questo, perchè lei oggi anche se con brevi parole, ha parlato molto con me
    mi sembra quasi un miracolo di NAtale
    l'ho vista bene oggi e ne sono così felice
    forse funzionano le preghierine di Michelle e la candela sul davanzale
    forse il Signore vuole che lei mi regali ancora emozioni
    non pensi anche tu che sia una bella notizia, non vedevo l'ora di scrivertela
    ciao VAleria

    RispondiElimina
  5. È proprio come un miracolo, sono tanto contenta nel sentirti contenta e nel sapere la nonna così partecipe. Godiamo di questi momenti e viviamo giorno per giorno.
    Un abbraccio
    sinforosa

    RispondiElimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG. TUTTI I COMMENTI SARANNO PUBBLICATI.

ULTIMI COMMENTI