La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

martedì 6 gennaio 2015

Epifania 2015

Ti riconosceranno Signore tutti i popoli della terra
Oggi è il giorno della Befana ma soprattutto è l'Epifania di Gesù, la manifestazione alle genti di Gesù. I primi a giungere da  Gesù, dopo gli Angeli, furono i pastori e ora è la volta del Magi.

  • I Magi hanno seguito una stella, sono entrati nel palazzo del potere, ma se ne sono usciti ancora con quell'inquietudine che li ha fatti avanzare, fino ad arrivare a Gesù. 
  • Ciò che hanno trovato non era umanamente esaltante: una grotta con un bambino in compagnia di una mamma e di un papà, eppure i Magi hanno saputo vedere in quella scena, in quel bambino il Figlio di Dio.

Se Gesù non fosse stato riconosciuto la sua sarebbe stata una qualunque nascita.
Che ciascuno di noi riconosca in quel bambino la risposta a tutti i suoi perché.
  
Da notare i Magi e i cammelli che scendono da un lato della  montagna e pastori dall'altro lato

sinforosa castoro                     

4 commenti:

  1. Grazie cara Sinforosa.
    Che ognuno di noi sappia trovare il Lui le risposte ai suoi perché.
    Un forte abbraccio Maria

    RispondiElimina
  2. cara sinforosa, avevo voglia di scriverti, di passare a salutarti
    Gesù è arrivato....e se l'è portata con se
    la mattina del 5 lei al improvviso ha cambiato aspetto
    quella mattina tutti noi eravamo con lei, anche Michelle
    quando ho visto che le cose peggioravano ho chiesto aiuto a mia sorella per portare via Michelle da quella situazione
    alle 15.45 ero al cimitero dinanzi alla tomba di sua figlia, volevo accendere un lumino, ma l'accendino non funzionava, stavo ritornando in macchina a cercarne un altro quando improvvisamente sono riuscita ad accenderlo....ho acceso la candela e ho chiesto vieni a prenderla...mi ha ascoltato, ero ancora al cimitero quando mio figlio mi ha telefonato a dirmi che era spirata
    quando sono andata da lei era ancora calda, l'ho vestita io con l'aiuto di sua nipote Barbara
    l'avevamo cambiata tante volte insieme e volevo farlo per un ultima volta
    Michelle le ha scritto una lettera che ho posto nella bara
    ....ora mi manca...
    mia suocera mi ha dato un centrino che aveva fatto lei....sa del suo profumo...spero rimanga sempre vivo il suo profumo
    Michelle ha pianto molto e mi ha chiesto ...perchè se l'è presa...
    stamattina ho sentito una grande pace dentro di me
    mi sembrava strano non aver più niente da fare...
    so che pregherai per lei, ti ringrazio per tutto l'affetto che mi hai dimostrato in questi mesi
    un bacio dal cuore Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cronaca dettagliata che fai dimostra quanto tu fossi legata a lei, vedi, anche nel vangelo di Giovanni, Giovanni ricorda l'ora in cui ha incontrato Gesù; questo lo si fa quando si incontrano persone speciali, e lei lo è stata. Ora devi avere un po' di pazienza, la mancanza si farà sentire ancora e ancora e ancora, poi, piano piano, riuscirai a collocarla là, in paradiso dove è e dove ti attende a braccia aperte.
      Un abbraccio
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.