La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

domenica 8 febbraio 2015

La sofferenza e la fede

E subito, usciti dalla sinagoga, andarono nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva.Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che erano affetti da varie malattie e scacciò molti demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano. Al mattino presto si alzò quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che erano con lui si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro: «Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono venuto!». E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni. 

Mc. 1,29-39
Le letture di oggi: Gb 7,1-4; 6-7. I Cor 9,16-19; 22-23, incluso il brano del Vangelo sopra riportato, ci parlano della sofferenza dell'uomo qui, su questa terra. 
  • La fede ci preserva dalla sofferenza? Cosa significa che Gesù ha preso su di sé tutti i nostri mali? E poi, che significato ha la sofferenza? Che senso ha?
Chi di noi, nel momento della sofferenza non ha chiesto aiuto a Dio nella speranza che la sofferenza passasse? E magari il più delle volte è rimasto deluso.
  • La fede non ci preserva dal soffrire. Il Signore stesso ha sofferto. Lui ha voluto condividere in tutto, anche nella sofferenza, la nostra condizione umana. Gesù ha sperimentato ogni tipo di sofferenza, fino alla  morte "e alla morte di croce".
  • Non dobbiamo cercare un senso alla sofferenza, perché non ce l'ha. La sofferenza, però, ha valore salvifico e se accolta e vissuta diventa feconda. 
Pensiamo allora a tutti quei miracoli che il Signore può compiere attraverso l'offerta, per amore, delle nostre piccole o grandi croci. 
Lasciamo che il Signore ci prenda per mano, come ha fatto con la suocera di Pietro, lasciamo che ci tragga da quella febbre che ci immobilizza in un letto e ci allontana dagli altri per ritornare a vivere e a servire gli altri, pur nella sofferenza.  



sinforosa castoro

Nessun commento:

Posta un commento

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG. TUTTI I COMMENTI SARANNO PUBBLICATI.

ULTIMI COMMENTI