La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

martedì 3 febbraio 2015

Adesso ti dico



«Sono io con mia mamma e poi c'è mio fratello, grande, e mio papà, Quando nevicava e faceva freddo. Vedi che esce il fumo dal comignolo?».



«Io e mio fratello abbiamo fatto il pupazzo di neve. Ci ha aiutato anche mio papà. Mia mamma no, perché aveva freddo».  Disegni realizzati da un bimbo di 5 anni.


sinforosa castoro

8 commenti:

  1. Troppo belli i disegni dei bimbi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ce n'è uno uguale all'altro. Meravigliosi.
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina
  2. Risposte
    1. Anche le parole che ha usato per leggerli.
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina
  3. ciao Sinforosa, sai una cosa....
    i primi anni che andavo dai miei ragazzi speciali, gli operatori facevano dipingere i ragazzi, non era facile per molti di loro visto che hanno problemi anche per tenere in mano un pennello ma... gli operatori mi hanno insegnato alcune nozioni su come interpretare il loro stato d'animo guardando i loro disegni
    capire se erano sereni o nervosi, se non stavano bene...semplicemente guardando i colori che sceglievano, i tratti che usavano, le linee, i puntini o i cerchietti
    Io non conoscevo queste nozioni e mi sono servite molto, anzi mi servono ancora adesso
    Ora sono sempre molto attenta, e devo dire che molti di loro, nonostante i loro problemi sono molto bravi nel disegno
    vedi il mio post intitolato il capolavoro rosso di Dani
    tornata a casa ho iniziato a guardare i disegni dei miei figli
    rispecchiano il loro carattere e anche se fratelli sono molto diversi
    Michelle per esempio tende a disegnarci sempre tutti e quattro, e nei suoi disegni io sono sempre accanto a lei e le do mano
    tende a disegnare i visi grandi e sempre con un bel sorriso, il resto del corpo è sempre più piccolo del viso...tende a dare molta importanza al viso e il corpo lo disegna in modo più impreciso (le gambe strette, un piede più grande del altro), un altra cosa lei fa gli sfondi colorandoli con tratti della matita orrizontale, mentre mio figlio Andrea sfumava sempre gli sfondi e curava molto i particolari (es i rami del albero, o faceva le venature del legno sul tronco della pianta o ancora quando disegnava le case faceva le tendine alle finestre e disegnava le ringhiere)
    Insomma i loro disegni sono diversi come anche il loro carattere
    Secondo te come sono? Cosa ne deduci dal loro modo di disegnare
    Andrea a scelto Geometra e nel disegno tecnico è molto bravo... forse già da piccolo ne dovevo intuire il futuro, ma geometra è stata una sua scelta fatta con il passare degli anni...è ordinato sui quaderni, (non nella sua stanza), ama la politica, è atratto dai documentari di storia, segue molto la carriera del suo papà (sopratutto è interessatissimo di quello che avviene in Comune, essendo Giò vice sindaco) si interessa alle leggi, hai decreti, segue i consigli COmunali, ed è diventato segretario del direttivo della Proloco, segue e si occupa delle manifestazioni legate hai ragazzi, e infine dirige la biblioteca Comunale...
    Mentre Michelle è più casinista, ama molto la creatività, conserva anche i più piccoli pezzetti di carta, ma è disordinata sia nella sua stanza, sia nei sui quaderni, è emotiva, ma anche lei sta diventando legatissima al suo papà
    chissà quale sarà il futuro dei miei figli?
    tu che dici si capisce dai loro disegni?
    un bacio e scusami perchè ti lascio sempre dei commenti lunghissimi, ma adoro parlare e confrontarmi con te
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria non è facile "leggere" i disegni dei bambini, anche perché sono in continua evoluzione, così come si evolvono continuamente i bambini e i ragazzi a quell'età. Da quanto mi dici Andrea era "preciso" fin da piccolo a scapito
      forse della creatività, mentre Michelle è esattamente il contrario; chissà in futuro potrebbe diventare una persona che desidererà un lavoro meno stereotipato, magari diventerà una maestra dell'infanzia! Andrea è molto impegnato e questo è meraviglioso. Ama le leggi, segue l'andamento del suo Comune, è responsabile della biblioteca e segretario della Pro-loco: ha i germi del politico, altroché.
      Quale sarà il loro futuro? Chi lo sa? È la domanda che si pone ogni genitore. Importante, a mio giudizio, è che qualunque strada percorreranno nella vita sia quella pensata da Dio per loro, e non sbaglieranno.
      Un abbraccio
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.

ULTIMI COMMENTI