La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

lunedì 18 maggio 2015

Un piccolo gesto

Non appena sentite la vostra resistenza psichica indebolirsi, non dite a voi stessi che passerà. In effetti può trattarsi di uno stato passeggero, ma è più prudente reagire subito facendo qualcosa: andate a innaffiare dei fiori, dite a qualcuno una parola buona, portategli un oggetto di cui ha bisogno o che gli farà piacere, raccogliete da terra una cartaccia o una bottiglia vuota, togliete dalla strada una pietra o dei pezzi di vetro ecc. E soprattutto sforzatevi di compiere questi gesti coscientemente, con la volontà di dare un altro orientamento alle correnti negative che vi attraversano. Ogni piccolo gesto eseguito con cura, sincerità e amore, sarà ogni volta come una creatura di luce che scaccerà le tenebre o impedirà loro di entrare in voi e di distruggervi. Omraam Mikhaël Aïvanhov




sinforosa castoro

2 commenti:

  1. verissimo! io ultimamente provo con la tecnica del sorriso....più ho pensieri negativi più saluto chiunque incontro in paese con un sorriso o alzando la mano... anche questo funziona
    un bacio VAleria

    RispondiElimina
  2. Brava Valeria, il sorriso e il saluto sono gesti bellissimi.
    Un abbraccio
    sinforosa

    RispondiElimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG. TUTTI I COMMENTI SARANNO PUBBLICATI.

ULTIMI COMMENTI