La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

mercoledì 22 luglio 2015

Differenti modelli di famiglia

Segue...
Si parla molto anche di "differenti" modelli di famiglia che la società sta imponendo. Quali ripercussioni avranno sulla crescita dei figli?
«Per rispondere pongo una domanda di fondo: la famiglia è qualcosa che si riceve o è qualcosa che si fa? Se la famiglia è qualcosa che l'uomo fa da sé, allora è logico che ci siano tanti modelli di famiglia. Ma se esiste una realtà che è ricevuta, come sa ogni bambino, è la famiglia, che ci ricorda di aver ricevuto tante cose nella vita e di dover esserne grati: l'esistenza, la cultura, il linguaggio, la vita... L'idea che ci siano diversi modelli di famiglia distrugge, quindi, un elemento essenziale della vita umana: la capacità di stupore davanti al dono primordiale, la gratitudine davanti alle cose ricevute che ci permettono di edificare la vita. I "modelli" di famiglie prolungano una visione dominatrice dell'uomo sul mondo che lo porta a sfruttare l'ambiente, a disprezzare gli anziani, a non dire "per favore" e "grazie", come ci insegna papa Francesco. Questo ha ripercussioni sulla vita dei figli e sull'educazione, che deve essere sempre educazione alla gratitudine. La realtà è che veniamo al mondo dal'unione di un uomo e di una donna e che solo se in questa unione c'è un amore fedele e stabile possiamo essere educati a una vita buona e trovare la nostra identità. Se la famiglia fosse una questione privata, allora si potrebbe permettere a ognuno di farsi il proprio modello; ma è la sorgente della vita pubblica, della responsabilità condivisa, della nascita dei figli, della formazione dei giovani, e come tale è insostituibile per il bene comune della società».
Da Famiglia Cristiana N. 28. Intervista a Josè Granados docente di Teologia dogmatica e della famiglia al Pontificio Istituto Paolo I.

Chi volesse approfondire legga tutta l'intervista e vada a questo link
http://www.lacrocequotidiano.it/articolo/2015/07/21/politica/il-gender-imposto-per-sentenza



sinforosa castoro

Nessun commento:

Posta un commento

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.

ULTIMI COMMENTI