La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

mercoledì 23 settembre 2015

Il bambino "grande" vuole la mamma

Lui ha cinque anni e ha sempre dimostrato di venire a scuola volentieri, in poche parole non ha mai pianto, neanche da piccolo. Forse perché c'era il fratello maggiore che adesso è andato alla Primaria? Mah! Fatto sta che in queste mattine si lamenta e reclama la mamma, piangendo.
«Su, dai, non piangere, i bambini vanno tutti a scuola, anche tuo fratello, no?».
«Sì, ma io voglio mia mamma».
«La mamma deve andare a lavorare».
«No, non lavora».
«Deve andare anche a fare la spesa, però... ».
«Abbiamo il frigo pieno».
«Ascolta, lo so che vuoi la mamma, e hai ragione, ma qui ci sono tutti i tuoi amici che ti stanno aspettando, perché vogliono giocare con te. E poi tu sei grande, adesso, e a scuola impari tantissime cose e l'anno prossimo andrai anche tu nella scuola dove c'è tuo fratello. Ok?».
Mi fa sì con la testa, se ne sta ancora un po' lì seduto a pensare, a riflettere, e poi, finalmente, si decide ad andare a giocare.



sinforosa castoro

2 commenti:

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.