La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

venerdì 11 dicembre 2015

Presepe sì. Presepe no

In questi ultimi tempi si sono scatenate discussioni intorno all'opportunità o meno di realizzare il presepe a scuola. Dalle mie parti non ci si è posto il dilemma: il presepe è stato allestito, come ogni anno, in bella mostra, all'ingresso della scuola, con il contributo dei bambini che si sono dati da fare nel collocare statuine, spostarle, ricollocarle un po' più in qua, un po più in là. E poi le luci (che stanno accese per tutta la giornata scolastica) e per finire la neve, che col calore delle lucine profuma di borotalco.
E i bambini di religione islamica - che fra l'altro sono davvero numerosi -?
Loro non hanno certo aiutato ad allestire il presepe, tuttavia sono rimasti piacevolmente sorpresi nell'ammirare quel minuscolo paesaggio in miniatura che ci ricorda il... Natale. Sì, perché se abbiamo addobbato la scuola e tutte le sue finestre, se abbiamo preparato cartelloni, se abbiamo realizzato un dono per mamma e papà, se stiamo imparando canzoni e danze per la grande Festa che radunerà a scuola i genitori di tutti i bambini - anche i genitori dei bambini islamici - è perché duemilaquindici anni fa è nato un bambino speciale: Gesù, il Figlio di Dio Padre e questo è un fatto che, presepe o no, rimane nella storia.
E allora... Allora, buon presepe a tutti.



sinforosa castoro

8 commenti:

  1. Anche noi abbiamo allestito il nostro presepe, questa sera Andrea andrà ad allestire quello in paese
    Ma nella scuola di Miki le maestre hanno deciso di non farlo
    Un bacio VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che il presepe non faccia male a nessuno, rispetto però le scelte di ciascuno. Il presepe lo adoro, quando lo osservo mi incanta, come una bambina.
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina
    2. Mi dispiace molto peri bambini

      Elimina
    3. Sono assolutamente d'accordo e sono convinta che la scuola è un'ottima opportunità di incontro tra genitori di diversa fede religiosa.

      Elimina
    4. Grazie mille, Ivana, la scuola, come dici bene tu, è la prima istituzione che mette a confronto e include persone di diverse culture e confessioni religiose. Evviva la scuola.
      Buona domenica di santa Lucia
      sinforosa

      Elimina
  2. Ciao, presepe sì. Non offende nessuno, ai bambini piace molto, fa parte delle tradizioni natalizie italiane, e le scuole in questa occasione concedono anche le vacanze con tanti auguri di buone feste...paese che vai, usanze che trovi!
    Ciao
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maris benarrivata, grazie per esserti unita al blog, domani con più tempo verrò a trovarti.
      Quello che dici è molto bello e fa capire che il presepe non fa male proprio a nessuno.Buona notte
      sinforosa

      Elimina
    2. 👍👍👍👍👍☝👍👍👍👍👍👍👍👍👍

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.

ULTIMI COMMENTI