La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

mercoledì 2 marzo 2016

Educazione di genere e gender

«Maestra, ma voi fate il gender?».
«Ma che cos'è questo gender?»
«Ma voi parlate di sesso?».
Per fare un po' di chiarezza e tranquillizzare i genitori.
L'educazione di genere si focalizza sull'osservazione delle differenze fra maschile e femminile e ha come obiettivo l'attenzione sulla ricchezza portata da entrambi i generi, l'abbattimento degli stereotipi di genere e la valorizzazione delle pari opportunità. L'educazione al gender insegna che non ci sono differenze fra maschi e femmine e che ciascuno può essere ciò desidera in base a ciò che sente in quel momento.
I bambini piccoli hanno ancora poca consapevolezza di sé, soprattutto i bimbi di due anni e mezzo-tre, in seguito sono loro stessi a definirsi maschi o femmine e sono sempre loro stessi a porre attenzione a modelli femminili o maschili. Noi insegnanti facciamo di tutto per smontare quegli stereotipi che già a questa età sono evidenti: le femmine non sono forti, i maschi dicono parolacce ecc., così come facciamo di tutto per valorizzare le sensibilità degli uni e degli altri. Nel gioco simbolico osserviamo i ruoli che assumono in piena libertà ed è bello vedere quanto in questo gioco ci mettano del loro. Quello che non smettiamo mai di fare è valorizzare ogni tipo di differenza, perché ciascuno di loro è portatore di valori unici.









sinforosa castoro

6 commenti:

  1. Bellissimo e utile! La confusione regna eh! Un'amica - preoccupata per il figlio alle elementari - su queste tematiche, candidamente affermava "vogliono che i maschi non siano maschi" o.O Sradicare certe cattive convinzioni non è neppure facile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Glò. È una tematica che crea tante preoccupazioni inutili. Magari se ne riparlerà.
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina
  2. Inappuntabile!!! Complimenti 👍

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ivana, sei troppo indulgente.
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG. TUTTI I COMMENTI SARANNO PUBBLICATI.