La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

giovedì 1 dicembre 2016

Santa Lucia

Lucia nasce a Siracusa nell'anno 281 in una famiglia ricca e nobile. Rimasta orfana del papà all'età di cinque anni, viene educata cristianamente dalla madre Eutichia. 
Crescendo, Lucia sente sempre più  forte l'amore verso Dio e, all'insaputa della mamma, decide di mantenere perpetua verginità. Ignorando questo segreto Eutichia, come si usava allora, cominciò a interessarsi per trovare alla figlia uno sposo. Lo trovò in un giovane nobile, ricco e di buone qualità, ma non cristiano. Lucia, non volendo manifestare il suo segreto alla madre, cercò pretesti per rimandare le nozze e intanto confidava nella preghiera e nella grazia. 
Avvenne che Eutichia si ammalò di una grave malattia e poiché non furono utili né medici né medicine, su consiglio della figlia, si recò, con Lucia, in pellegrinaggio a Catania alla tomba di santa Agata per ottenere la guarigione. 
Giunte a Catania in fedele preghiera, la santa fece intendere a Lucia di rimanere fedele al voto fatto e, se necessario, di accettare anche il martirio per amore di Gesù. Eutichia ottenne la guarigione e Lucia comprese appieno qual era il suo più grande desiderio. Tornate a Siracusa, Lucia si confidò con la mamma, che la lasciò libera di consacrarsi a Dio. 
Il pretendente, deluso, s'infuriò e giurò vendetta. Si presentò al proconsole romano Pascasio e accusò la giovane come seguace della religione cristiana e perciò ribelle agli dei e a Cesare. Portata davanti al proconsole, Lucia restò ferma nelle sue convinzioni. Fu martirizzata il 13 dicembre del 304. La festa cade in prossimità del solstizio d'inverno, da cui il detto santa Lucia il giorno più corto che ci sia


Dalla rete

sinforosa castoro

4 commenti:

  1. Un altro goffo tentativo cristiano di far propria una data importante per il paganesimo :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto si intreccia.
      Ciao e grazie
      sinforosa

      Elimina
  2. Sai cosa mi ricorda S.Lucia...la mia nonna Maria, lei mi mandava sempre al mercato a comprare tre stelle di natale per le sue tre nuore...
    baci Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma pensa, che bel ricordo!.
      Invece per me, per noi, santa Lucia è colei che nella notte tra il dodici e il tredici dicembre porta tanti doni a "tutti i bimbi buoni".
      Ciao Valeria e grazie.
      sinforosa

      Elimina

COMMENTI, SUGGERIMENTI, CRITICHE SONO BEN ACCETTI IN QUESTO BLOG.

ULTIMI COMMENTI