La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

martedì 3 gennaio 2017

John Lennon. Mother

Nel 1970, John Lennon, e la moglie Yoko Ono, si sottopose a cicli di terapia psicoanalitica per rimuovere i traumi più profondi, nel caso di John la perdita dei genitori. I due si separarono quando John aveva due anni. Il padre lasciò la famiglia quando John era piccolo e la madre morì investita da un ubriaco al volante quando John aveva diciassette anni. Lui visse con la zia, a cui fu affidato quando i genitori si separarono. La canzone, scritta di getto durante i mesi di terapia, è un atto di accusa nei confronti dei genitori e nel medesimo tempo una supplica a quel rapporto purtroppo solo immaginato. Lennon scrisse altre due canzoni per la madre: JuliaMy Mummy's Dead e il ricordo, e il rimpianto, della figura materna, persa in giovane età, lo accompagnerà per tutta la sua carriera.
MADRE
Madre, mi avevi ma io non avevo mai te
Ti volevo ma tu non volevi me,
Quindi devo dirti
Addio, addio.
Padre, mi hai lasciato ma non ho mai lasciato te
Avevo bisogno di te ma tu non avevi bisogno di me
Quindi devo dirti
Addio, addio
Bambini, non fate quello che ho fatto
Non riuscivo a camminare e ho provato a correre
Quindi devo dirvi
Addio, addio
Mamma non andare,
Papà torna a casa.
Mamma non andare,
Papà torna a casa.
Mamma non andare,
Papà torna a casa.
Mamma non andare,
Papà torna a casa.
Mamma non andare,
Papà torna a casa.
Mamma non andare,
Papà torna a casa.
Mamma non andare,
Papà torna a casa.


sinforosa castoro

6 commenti:

  1. Cavolo, una canzone davvero triste...

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Cara Sinforosa, è arrivata anche l'Epifania che tutte le feste posta via. Ciao e buona serata cara amica con un abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. E' giusto che la canzone sia triste.
    Ciao Sinforosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo. La figura materna è davvero essenziale per un essere umano.
      Ciao ciao e grazie.
      sinforosa

      Elimina

COMMENTI, SUGGERIMENTI, CRITICHE SONO BEN ACCETTI IN QUESTO BLOG.

ULTIMI COMMENTI