La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

martedì 31 gennaio 2017

Santi Cirillo e Metodio

Cirillo e Metodio nascono a Tessalonica, l'attuale Salonicco (Grecia), all'inizio del IX secolo. I due fratelli furono inviati in Moravia dal Vescovo di Costantinopoli, Fozio. Qui, predicarono senza sosta e tra molteplici insidie la fede cristiana e per facilitarne la diffusione inventarono un alfabeto per tradurre i libri sacri dal greco alla lingua slava. Ritornati a Roma, Cirillo, che si chiamava Costantino, si fece monaco e morì il 14 febbraio 869. Cirillo fu un tipo eclettico: musica, geometria, astronomia, retorica, lingue, ne parlava ben tre, oltre il greco: l'arabo, il latino, l'ebraico, erano i suoi molteplici interessi; Metodio, invece, fu ordinato Vescovo di Srijem, l'attuale Croazia, da papa Adriano II e qui evangelizzò la Pannonia. 
San Giovanni Paolo II con la lettera apostolica Egregiae virtutis del 31 dicembre 1980 li ha proclamati, insieme a San Benedetto abate, patroni d'Europa.
La memoria dei santi Cirillo e Metodio si celebra il 14 febbraio.



sinforosa castoro

2 commenti:

  1. Abbiamo i patroni d'Europa. Saranno meglio di Draghi.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidiamoci dei Patroni.
      Ciao e grazie.
      sinforosa

      Elimina

COMMENTI, SUGGERIMENTI, CRITICHE SONO BEN ACCETTI IN QUESTO BLOG.

ULTIMI COMMENTI