La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

mercoledì 18 gennaio 2017

Viaggiatori

Tra viaggiatori succede, ci si raccontano cose anche intime, tanto non ci si rivedrà mai più. Il paesaggio che scorre lateralmente offre loro un nastro su cui incidere le loro voci narranti, e lo scompartimento crea la necessaria cassa di risonanza, lo spazio chiuso perfetto, quasi un sito dove chiudersi filtrando solo ciò che interessa della realtà. Paolo Rumiz, È oriente, pag.72. Feltrinelli, 2003



E voi avete ricordi in merito?


sinforosa castoro

10 commenti:

  1. Il titolo mi pare interessante.
    Per i viaggi invece ne ho fatti talmente pochi... preferisco ascoltare intanto e se ne sentono...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viaggiare, viaggio, viaggiatore, per me è sempre sinonimo di fantasia che si allerta.
      Ciao Prticia.
      sinforosa

      Elimina
  2. Sai Sinforosa, è un po' cosa succede nel baretto...è piccolo il nostro baretto...sopratutto alla sera, io lo apro alle 20.00, mi è capitato più volte di trovarmi da sola per la prima mezz'oretta, con dei vecchietti del paese, loro arrivano subito, più tardi arriva altra gente... e ieri sera per esempio ho parlato molto con un signore di 75 anni...l'argomento era la morte in giovane età, e lui mi ha raccontato di come da giovane avesse perso un fratello poco più che vent'enne... il silenzio ci circondava e io stavo ad ascoltarlo, non sapevo di questa cosa...lui del resto è una persona riservata...il solo fatto che me lo raccontasse proprio a me e si confidasse, mi ha fatto sentire importante in quel momento...L'esperienza del baretto mi regala sempre nuove storie da raccontarti...forse la gente del paese mi ritiene una persona di qui fidarsi...
    Ho imparato a conoscere tante persone che non conoscevo e che loro non conoscevano me...Tante persone si confidano con me e questo è molto bello...loro sanno che io non sono una pettegola e che certe confidenze le tengo per me...Tengo molto al baretto ... mi da tanto...
    Chi l'avrebbe mai pensato che questo progetto fortemente voluto da mio marito, da Andrea e da me potesse essere un punto di incontro di tante persone, che spesso sono sole, ed escono solo per poter fare due chiacchiere con qualcuno prima di andare a dormire...
    E così io mi affeziono sempre di più a molti di loro
    L'anno scorso a maggio, quando abbiamo aperto il baretto, avevamo molte persone contro, anche al interno della stessa ProLoco...molti non pensavano che si potesse tenere aperto grazie a turni di volontari, non pensavano che avremmo trovato il modo di arredarlo grazie a benefattori, di fare il pavimento grazie al lavoro gratuito di mio marito, di chiuderlo con delle porte sempre grazie al volontariato di Giò, non pensavano che avremo avuto delle entrate che ci permettevano di auto gestirlo...cosa incassiamo lo riutilizziamo per comprare bibite, birra, caffè gelato e il necessario per pulire, le tovaglie ecc...e sui corrispettivi a fine mese riusciamo a segnare anche una buona entrata che va nelle casse della ProLoco...Queste sono cose belle che spesso non fanno notizia...e invece sarebbe bello che altre ProLoco lo sapessero per aiutare i loro piccoli paesi
    Il volontariato in Italia esiste...
    Ci vuole solo buona volontà...e a chi mi chiede come facciamo, come faccio... io uso il mio tempo libero... non vado in palestra, non amo lo shopping e allora mi dedico a questo e come me altri 5 volontari... si perchè il baretto è aperto anche al mattino, dalle 8 fino alle 11.00 Gli orari flessibili ci permettono come volontari, di mandarlo a vanti... e se qualcuno è malato o ha un impegno c'è un altro che lo sostituisce
    Grazie per questo spazio che mi dai per raccontarti di me Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anzitutto non ringraziarmi, il blog è gestito da me ma non è mio, bensì di tutti i lettori che passano di qua e quindi sono io, noi, che ti ringrazio per i bei spaccati di vita che ci racconti.
      Come dici bene tu viaggiare non è solamente l'andare da un posto all'altro ma il condividere pezzi di vita con chi incontriamo lungo il cammino della vita; anche questo è compiere un viaggio.
      Ciao ciao.
      sinforosa

      Elimina
  3. Cara Sinforosa, io viaggio molto poco in treno e non ho ricordi!
    Ciao e buona serata cara amica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso, tu non avrai viaggiato in treno ma di viaggi ne hai fatti tanti, tanti, tanti: viaggiatore.
      Buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  4. Io ho un bellissimo ricordo legato a una lunga discussione con un signore anziano che mi raccontò degli anni della resistenza, ero un ragazzino e rimasi letteralmente rapito da quelle vicende.Un viaggio in treno molto particolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te per il tuo bel ricordo. A volte un incontro rimane impresso nei nostri ricordi più di quanto possiamo prevedere, è il bello dell'incontro.
      Buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  5. Ho viaggiato tantissimo in treno per andare all'università ma, a quel tempo, parlavo tanto con gli altri studenti o leggevo.
    Però trovo che sia molto vero quello che scrivi ma non solo per i viaggi. Capita anche durante le attese in ospedale, o negli altri posti dove incontri persone che poi non rivedrai. E' più facile confidarsi.
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è vero, molto probabilmente in situazioni in cui le difese si abbassano ci lasciamo andare, ci togliamo la maschera che anche senza volerlo ci portiamo appresso; forse diventiamo più autentici.
      Grazie e buona serata.
      sinforosa

      Elimina

COMMENTI, SUGGERIMENTI, CRITICHE SONO BEN ACCETTI IN QUESTO BLOG.

ULTIMI COMMENTI