La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

mercoledì 26 aprile 2017

Eugenio Finardi. Amore diverso

Dopo la notizia straziante e drammatica di quel giovane padre che impicca in diretta rete la figlia di undici mesi e poi si impicca, voglio dedicare a tutti i bambini e bambine questa dolcissima canzone di Eugenio Finardi: evviva la speranza.




sinforosa castoro

8 commenti:

  1. Ciao Sinforosa. Non conoscevo questa canzone. Molto dolce davvero.
    Certo che ormai non si possono più sentire le notizie. Sembra che tutto debba finire sempre in tragedia...
    Un abbraccio

    Poiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è una canzone dolcissima da dedicare ai più piccoli e indifesi.
      Buona serata e grazie.
      sinforosa

      Elimina
  2. Cara Sinforosa, non conoscevo questa tragica notizia, è mostruoso solo pensare una simile cosa, come fa Dio a permettere questo!!!
    Ciao e buona giornata con un abbraccio e un sorriso:-) se anche il tempo è piovoso.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto giusto, è una notizia tragica, accaduta in Thailandia, se non ricordo male. Realtà orribili più delle fantasie più orribili che si può.
      Ciao Tomaso e buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  3. Non capisco come lo Stato sia così assente di fronte a tutti queste tragedie.
    Genitori che uccidono i figli, è aberrante.
    Nessuno obbliga nessuno ad avere figli, ma se li metti al mondo è tuo dovere amarli.
    Niente scuse come crisi economica, depressione...
    No!
    Grazie per il vieeo, è una canzone che conoscevo e la trovo bellissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È accaduto lontano da noi, resta comunque un fatto mostruoso.
      Ciao Ofelia e grazie per essere qua.
      sinforosa

      Elimina
  4. Non ho visto né appresa questa aberrante notizia.
    Non credo che la TV di Stato o privata l'abbia mandata in onda. Piuttosto la rete. Ma come si può essere così marci dentro da impiccare una bambina di 11 mesi e farcla vedere che agonizza penzoloni? A quel punto l'unica cosa giusta h ha fatto il pazzo è stata quella di impiccarsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è davvero sconvolgente, la mente umana può arrivare a brutture mostruose.
      Ciao Vincenzo e buona serata.
      sinforosa

      Elimina

COMMENTI, SUGGERIMENTI, CRITICHE SONO BEN ACCETTI IN QUESTO BLOG.

ULTIMI COMMENTI