La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

lunedì 7 marzo 2016

Mal di pancia

«Ho mal di pancia».
«Maestra, mi fa male la pancia».
«Mi fa male qui».
Quante volte i bambini lamentano male alla pancia.
Come tutti sappiamo, c'è chi dice che il nostro intestino sia il nostro secondo cervello, in effetti è l'organo che ha più connessioni con il nostro sistema nervoso centrale, più di altri organi. Secondo Giulia Enders, nel suo libro L'intestino felice, l'intestino ci comunica le emozioni che stiamo provando. In poche parole, i sintomi sono come parole non dette. Sta ai genitori e agli insegnanti decifrare quelle parole. A volte basta davvero poco: una rassicurazione, un oggetto transitorio o un massaggino anti-mal-di-pancia per riportare la serenità.

sinforosa castoro

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Addirittura! Tuttavia a volte basta davvero poco.
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.