La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

giovedì 2 agosto 2018

Bronski Beat. Smalltown Boy

Chi si ricorda di questo pezzo? Un video di denuncia, che parla da solo.

Parti la mattina
Con tutto ciò che possiedi
In una piccola valigia nera
Da solo su una banchina
Il vento e la pioggia 
Su una faccia triste e solitaria.

Tua madre non capirà mai
Perché sei dovuto partire
Ma le risposte che cerchi
Non saranno mai trovate a casa
L’amore di cui hai bisogno
Non sarà mai trovato a casa.

Vattene scappa vattene scappa vattene
Vattene scappa vattene scappa vattene.

Spinto e preso a calci da tutte le parti
Sempre un ragazzo solitario
Eri quello 
Di cui sparlavano in città
Mentre ti reprimevano
E cosi duramente come provavano
Ti facevano male per farti piangere
Ma tu non piangevi mai per loro
Solo per la tua anima
Tu non piangevi mai per loro
Solo per la tua anima.

Vattene scappa vattene scappa vattene
Vattene scappa vattene scappa vattene.

Piangi ragazzo piangi
Parti la mattina
Con tutto ciò che possiedi
In una piccola valigia nera
Da solo sulla banchina
Il vento e la pioggia 
Su una faccia triste e solitaria.

Vattene scappa vattene scappa vattene
Vattene scappa vattene scappa vattene.



sinforosa castoro

28 commenti:

  1. Lo conosco, ma non lo avevo mai tradotto, quindi non mi ero soffermata sul senso molto intenso.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome, Claudia, già guardando il video, senza traduzione, si intuisce tutta la sofferenza di chi, allora, veniva continuamente additato, oggi le cose sono cambiate e meno male.
      sinforosa

      Elimina
    2. Hai ragione, ho dimenticato di scrivere che non avevo mai visto neppure il video.
      La conosco solo per averla ascoltata alla radio o in qualche cd di mia madre.

      Elimina
  2. Cara Sinforosa, conosco la canzone e la traduzione mi ha sempre colpito molto ... in ognuno di noi spesso c'e voglia di partire di fuggire dai nostri tormenti ... chissà se poi si fugge dai tormenti o danoi stessi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella domanda, Stefania, sovente si sfugge da sè stessi, ma prima o poi bisogna saper affrontare i propri fantasmi, perché solo così si può vivere bene. Buona serata e grazie.
      sinforosa

      Elimina
  3. Sinceramente non ricordo ma la ma memoria è il buco di un colapasta... perdona! :)
    Dolorosa però. Attuale purtroppo.
    Ciao Sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi aveva sempre colpito questo video per la sofferenza implicita che racconte. Ciao Patricia e buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  4. Le canzoni che proponi sono sempre di spessore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gus, mi fa piacere che le apprezzi. Buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  5. Risposte
    1. Ma ciao Surfinia, anzitutto benvenuta, mi fa piacere averti qui e, pensa, sono già venuta a trovarti. Grazie per l’apprezzamento.
      A risentirci, spero, e buona serata.
      sinforosa

      Elimina
    2. Sei venuta a trovarmi? Dove? scusa ma su questa piattaforma non mi oriento ancora bene. In ogni caso, ne sono lieta. A presto!

      Elimina
  6. E' un cult degli anni '80, stupenda. Ma non avevo mai letto il testo. E mai visto il video, nonostante sia spesso spettatore di canali con video musicali. Una canzone ancora attualissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante i tempi siano cambiati, ancora molto attuale. Ciao Riccardo e buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  7. Me lo ricordo molto bene.
    Ricordo che la si cantava a squarciagola i miei amici ed io.
    La sofferenza era percepita alla massima potenza.
    E poi lui Jimmy Somerville, bravissimo.
    Indimenticabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Mariella, Somerville è molto bravo. Buona serata e grazie per essere passata.
      sinforosa

      Elimina
  8. Sì sì, me la ricordo!!!
    Bellissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Stefania, buona notte.
      sinforosa

      Elimina
  9. Io preferisco "Mary" dei Gemelli DiVersi!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I gusti non si discutono, cara Sugar. Grazie per essere passata.
      sinforosa

      Elimina

  10. Mi presento, sono Elettra, sono approdata nel tuo blog proprio grazie a questa canzone, vero cult degli anni 80 e per l’epoca è stato un brano di rottura per il forte messaggio che mandava. Il brano è attualissimo anche adesso e credo che lo sarà sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che gioia che un post ti abbia condotto qui, mi fa tanto piacere e verrò certamente a trovarti. Questo è davvero un pezzo che ha fatto storia. Grazie Elettra e a risentirci.
      sinforosa

      Elimina
  11. Risposte
    1. Bene Cavaliere. Sereno pomeriggio.
      sinforosa

      Elimina
  12. Bella canzone, lo conosco, ma la trovo meno incisiva e con uno spessore minore rispetto a "It's a sin" dove invece si toccavano problemi più attuali per l'epoca, come quello della discriminazione omofoba e della violenza perpetrata (nel caso del brano dalla Chiesa) contro le persone omosessuali.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', quella canzone è, come dire, un po' fuori tempo, nel senso che, grazie al cielo, non si era più nel medioevo nemmeno quando è stata pubblicata (1984) e, personalmente più che farmi esclamare "quanta sofferenza" mi fa dire "che esagerazione", comunque grazie per averla ricordata.
      sinforosa.

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.

* Se commenti su questo blog devi essere loggato con Google.

* Devi essere consapevole che il TUO username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile e che potrà rimandare al TUO Profilo di Blogger o a quello di Google+
POLICY PRIVACY

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO

CERCA NEL BLOG

RUBRICHE

Ai genitori (67) Avviso ai naviganti (55) Bestiario (6) Bibbia (29) Burattini & Compagni (74) Canzoni (8) Canzoni d'Autunno (9) Canzoni di Primavera (5) Canzoni Ed. religiosa (3) Canzoni Inverno (3) Canzoni Natale (4) Canzoni per primi giorni di scuola (10) Canzoni/Gioco (6) Carnevale in tutti i gusti (14) Casa dolce casa (11) Chiamiamole poesie (3) Competenze e Abilità (73) Cuccioli di casa (17) Documenti della Chiesa (12) Educazione Religiosa (25) Fatti da me (11) Fede e mondo (5) Festa del papà (12) Festa della mamma (10) Festa di san Valentino (5) Festa santa Lucia (12) Fiaba &Favola (7) Filastrocche/Poesie (44) Filastrocche/Poesie Autunno (14) Filastrocche/Poesie Estate (13) Filastrocche/Poesie Inverno (18) Filastrocche/Poesie Natale (14) Filastrocche/Poesie Pasqua (2) Filastrocche/Poesie Primavera (19) Filastrocche/Poesie Santa Lucia (4) Film (1) Fotografie (31) Giochi (76) Giubileo (3) I MERCADONTE (1) Il Blog ne parla (131) La Bibbia in briciole (105) La parola ai lettori (37) Linguaggio Grafico-Pittorico 3-6 anni (12) Maestra raccontaci una storia (39) Mitologia raccontata ai bambini (5) Natale (53) Numeri primi (101) ORSO OLIANDRI... (5) Parole di Bimbi (138) Pasqua (41) Percorso sulle emozioni (8) Pianeta scuola (50) Piccoli Artisti (71) Pinocchio e altri Libri per l'Infanzia (20) Post-it: Pensieri... Riflessioni (51) Preghiamo (28) Preghierine (14) Racconti di un pellegrino russo (7) Sacrarmonia (8) Santi: vita e parole (44) Scaffali di memoria (3) Strettamente Personale (61) Temi "grandi" per bimbi piccoli (12) Tutticoloridellemozioni (122)

PRELEVA E REGALA

PRELEVA E REGALA

PRELEVA E REGALA