La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

mercoledì 20 luglio 2016

Mai senza Significato

Voi di cosa potete fa a meno e di cosa non potreste proprio fare a meno?


Le vostre risposte al POST non solo sono state graditissime ma anche molto interessanti. La domanda me la sono posta anch'io, è ovvio, e mi sono accorta che forse bastava formulare solo la seconda parte della domanda, e cioè di cosa non potrei proprio fare a meno, per farmi/farci riflettere sulle cose che davvero contano. Per quanto mi riguarda, la risposta me l'ha data Lucia stessa: posso vivere senza tante cose, ma non senza un significato.

Ora, per me significato vuol dire dare un senso alle cose/persone/esperienze che mi accadono nella vita, sia quelle belle, allegre e positive che quelle brutte, tristi e negative, perché nella vita le due facce della stessa medaglia si rincorrono in continuazione. 
E se è facile trovare un senso alle cose/persone/esperienze belle e positive, molto più difficile è trovarlo quando la sofferenza, la delusione, la malattia, l'umiliazione, i problemi bussano alla tua porta. E allora mi domando chi o che cosa può garantirmi un significato anche in tali situazioni? L'amore degli affetti più cari sono importanti, non c'è dubbio, la pace che si sperimenta nei rapporti interpersonali sta addirittura alla base degli affetti sopra citati, la salute del corpo e della mente è basilare, una certa stabilità economica è essenziale per poter vivere dignitosamente e in tranquillità, eppure...! Eppure tutto questo un giorno potrebbe finire o quantomeno trasformarsi. 
Gli affetti familiari, la salute e tutto il resto sono realtà caduche (mi viene in mente questo), come lo sono io, e quindi la riflessione mi porta a cercare ciò che per natura non potrà mai deludere e cioè la fede nel Signore. Mi rendo conto che ciò non avviene in automatico e che la fede nel Signore è una conquista che avviene giorno dopo giorno per tutto il tempo che dura una vita intera, tuttavia ritengo valga la pena chiedere, elemosinare se necessario, che Lui aumenti il nostro desiderio di conoscenza, di fede in Lui, perché come dice bene santa Teresa d'Avila:  
"Nulla ti turbi, nulla ti spaventi. Tutto passa, solo Dio non cambia. La pazienza ottiene tutto. Chi ha Dio non manca di nulla: solo Dio basta! Il tuo desiderio sia vedere Dio, il tuo timore, perderlo, il tuo dolore, non possederlo, la tua gioia sia ciò che può portarti verso di lui e vivrai in una grande pace".

Ecco, nella mia caducità, nella mia cosciente pochezza e miseria, ciò di cui non potrei fare a meno è di questo Significato. 
Che il Signore, nonostante me, me lo conceda sempre, fino al mio ultimo respiro.





sinforosa castoro

4 commenti:

  1. Un significato agli eventi brutti non si troverà mai. Ce ne potranno essere tanti ma tutti effimeri e non veritieri al100 %.
    T7u hai la fede in Dio. C'è chi crede nella vita, nel cosmo o che semplicemente attinge dal gruzzolo di serenità che pazientemente si èpreparato giorno dopo giorno.
    È proprio il fatto di essere uomini però che ci rende difficile trovare il significato delle cose brutte,
    Ciao Sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Patricia, le cose brutte sono brutte e basta, tuttavia anche dalle cose brutte può nascere qualcosa di positivo, non è facile crederlo, non è è facile vederlo, bisogna sempre sperarlo. Come dici tu, poi, noi siamo solo uomini e non è possibile per noi capire il perché del male.
      Grazie mille Patricia.
      sinforosa


      Elimina
  2. io che la Fede in Lui l'avevo persa, l'ho ritrovata...forse perchè la malattia mi ha fatto capire che avevo bisogno di Lui...io che la vita volevo togliermela oggi è cambiato tutto e ringrazio Lui che mi ha fatto capire che dovevo vivere perchè avrei perso tante cose...mi vergogno di aver pensato che io potessi decidere della mia vita...ora sono nelle sue mani sarà Lui a decidere quando la fine arriverà anche per me... ora sono io piccola e fragile ma con una grande forza che sta stupendo tutti e che se non arriva da Lui non saprei proprio dare una spiegazione
    oggi posso dire che non potrei fare a meno della vita
    sono nelle sue mani...prego spesso senza dubbio di più di prima e sono pronta per quello che accadrà
    non so se Lui mi abbia perdonato, ma sto cercando di fare tutto quello che posso per il prossimo, come se volessi che Lui vedesse che sono una persona buona e mi perdonasse
    forse oggi non potrei fare a meno del suo perdono
    bacioni questa strana Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria non aggiungo niente alla tua bella testimonianza di fede.
      Grazie mille.
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.