La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

mercoledì 13 luglio 2016

Tragedia di tregedie

Ogni tragedia, come quella di ieri in Puglia, è un insieme di tragedie, una per ogni persona colpita e per i familiari a lei cari. In una sola tragedia, tante tragedie incatenate fra loro da un assurdo destino, un assurdo volere, un assurdo disegno o casualità che sia. Ciò che si preannunciava una giornata come tante, nell'ordinarietà della vita, è diventata una giornata straordinaria, pur nel suo dramma e il pensiero non può che andare a tutti e a ciascuno di quelle persone colpite da tale inammissibile tragedia, come l'ha definita il nostro Presidente della Repubblica.
Una preghiera per i defunti e una per i sopravvissuti.


"Padre misericordioso, Signore della vita e della morte. Il nostro destino è nelle tue mani. Guardaci con bontà e guida la nostra esistenza con la Tua Provvidenza, piena di sapienza e di amore. Ravviva in noi, o Signore, la luce della fede affinché accettiamo il mistero di questo intenso dolore, e crediamo che il tuo amore è più forte della morte. Guarda, o Signore, con bontà l'afflizione di coloro che piangono la morte di persone care: figli, padri, fratelli, parenti, amici. Sentano essi la presenza di Cristo che consolò la vedova di Naim e le sorelle di Lazzaro, perché Egli è la risurrezione e la vita. Trovino il conforto dello Spirito, la ricchezza del tuo amore, la speranza della tua provvidenza che apre sentieri di rinnovamento spirituale e assicura a quelli che lo amano un futuro migliore. Aiutaci a imparare da questo mistero di dolore che siamo pellegrini sulla terra, che dobbiamo essere sempre preparati, perché la morte può giungere all'improvviso. Ricordaci che dobbiamo seminare sulla terra ciò che raccoglieremo moltiplicato nella gloria, affinché viviamo guardando sempre a Te, Padre e Giudice dei vivi e dei morti, che alla fine ci giudicherai nell'amore. Ti ringraziamo, Padre, perché nella fede il dolore ci avvicina di più a Te, e in esso cresce la fratellanza e la solidarietà di tutti coloro che aprono il cuore al prossimo bisognoso. Da questo luogo che conserva i resti mortali di tanti nostri fratelli ascolta la nostra preghiera: «Dà loro, o Signore, il riposo eterno e risplenda per essi la luce perpetua. Riposino in pace. E a noi che continuiamo a vivere, pellegrini in questa valle di lacrime, dà la speranza di riunirci a te, nella tua casa paterna, dove Tuo Figlio Gesù ci ha preparato un posto e la Vergine Maria ci guida verso la comunione dei Santi. Amen". Preghiera per gli amici nella sofferenza. Preghiera di Papa S. Giovanni Paolo II.



sinforosa castoro


12 commenti:

  1. Sinforosa mi spiace tanto per una tragedia che probabilmente si poteva evitare, bastava apportare migliorie ed evitare tagli.
    così oltre ai tagli economici hanno tagliato vite
    non ho parole

    RispondiElimina
  2. Non ci sono parole. Non ci resta che pregare per i morti e per i vivi.
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Cara Sinforosa, hai detto bene, pregare per i morti, ma sarebbe ora che pensassero hai vivi!!! Quando penso che una tragedia così grande si poteva evitare, ha me mi duole il cuore se penso hai famigliari delle vittime. Ciao e buona serata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:) Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo Tomaso non si può tornare indietro.
      Che dolore per tutte quelle persone.
      Ciao e grazie
      sinforosa

      Elimina
  4. ho recitato la preghiera che hai scritto in silenzio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ricordiamoli tutti nella preghiera.
      Ciao Valeria
      sinforosa

      Elimina
  5. Anch'io ho letto le parole profonde e toccanti di questa preghiera con il pensiero rivolto alle vittime e alle famiglie.
    Le responsabilità umane purtroppo non consentono di imputare tutto al caso, l'amarezza è encora più grande.
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, Marilena, certo.
      Ciao
      sinforosa

      Elimina
  6. L'eterno riposo, dona loro Signore,

    risplenda ad essi la luce perpetua.

    Riposino in pace Amen

    RispondiElimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.