La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

venerdì 14 ottobre 2016

Bob Dylan testi

THE TIMES THEY ARE A CHANING'
Venite intorno a me, voi tutti
ovunque vagate,
e ammettete che le acque
intorno a voi sono salite,
e accettate che presto
sarete inzuppati fino all’osso.
Se per voi il tempo
ha qualche valore,
allora è tempo di cominciare a nuotare
o affonderete come pietre.
Perché i tempi stanno cambiando.
Venite, scrittori e critici
che profetizzate con le vostre penne
e tenete gli occhi bene aperti.
Non vi sarà data un’altra scelta.
E non parlate troppo presto,
perché la ruota sta ancora girando
e nessuno può dire
chi sarà estratto.
Il perdente di adesso
sarà domani il vincitore,
perché i tempi stanno cambiando.
Venite, senatori e deputati,
ascoltate, vi prego, il richiamo.
Non vi fermate sulla soglia,
non bloccate l’ingresso,
perché colui che ha cercato di rallentarci
ci rimetterà.
C’è una battaglia
fuori che infuria
e presto scuoterà le vostre finestre
e farà tremare i vostri muri.
Perché i tempi stanno cambiando. 
LIKE A ROLLING STONE
Tanto tempo fa ti vestivi così bene,
Da giovane gettavi una moneta ai mendicanti, vero?
La gente ti chiamava, diceva
‘Attenta bambola! Sei destinata a cadere.’
Tu pensavi che stessero tutti scherzando,
Eri solita ridere
Di tutti quelli che vivevano come fannulloni.
Ora non parli così ad alta voce,
Ora non sembri così orgogliosa
Nel tuo dover elemosinare il tuo prossimo pasto.
Come ci si sente?
Come ci si sente
Senza una casa?
Come una completa sconosciuta,
Come una pietra che rotola?

Sei andata alle scuole più prestigiose,
tutto bene, signorina solitaria.
Ma sai che ti piaceva solo ubriacarti!
Nessuno ti ha mai insegnato come vivere per la strada
Ed ora dovrai abituartici.
Dicevi che non saresti mai scesa a compromessi
Con il vagabondo misterioso, ma adesso ti rendi conto
Che lui non sta vendendo alcun alibi,
Mentre tu fissi nel vuoto dei suoi occhi
E gli chiedi ‘Facciamo un accordo?’
Come ci si sente?
Come ci si sente
a essere sola?
Senza un posto dove andare?
Come una completa sconosciuta,
Come una pietra che rotola?
MISTER TAMBOURINE
Ehi, Mister Tambourine,
suona una canzone per me.
Non ho sonno
e non ho un posto dove andare.
Ehi, Mister Tambourine,
suona una canzone per me.
Nel tintinnare del mattino
camminerò con te.
Sebbene sappia che l’impero della sera
è ritornato nella sabbia,
svanito dalla mia mano,
lasciandomi in piedi accecato
ma ancora senza sonno.
La mia stanchezza mi sorprende.
i miei piedi sono segnati.
Non ho nessuno da incontrare
e le antiche strade vuote sono
troppo morte per sognare.
Portami in viaggio sulla
tua nave magica ondeggiante.
I miei sensi sono denudati,
le mie mani non sentono la presa,
i piedi insensibili per camminare
aspettano soltanto che i tacchi
incomincino a vagare.

sinforosa castoro

4 commenti:

  1. Testi che scuotono l'anima. Giulian

    RispondiElimina
  2. Hai ragione... e molto altro ancora!!! Sono assolutamente contenta di questo riconoscimento, anche se non so se lui accetterà... è comunque un "blow'in the wind" qualcosa cambia.. Grazie cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, Ivana, se lui accetterà o meno non si sa, certamente la cosa non lo sconvolge più di tanto: è un grande.
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.