La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

COMUNICAZIONE

COMUNICAZIONE
IL BLOG È IN CAMMINO, COME LA VITA DI CIASCUNO. DA SETTEMBRE 2022 QUALCOSA CAMBIA. SCOPRILO CLICCANDO L'IMMAGIENE

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

giovedì 24 novembre 2022

Privilegi

Mentre noi ci stiamo preparando ad affrontare il mese più magico dell'anno, in Ucraina si continua a morire e a soffrire per le bombe, le torture inimmaginabili, il freddo, il buio, la mancanza di acqua, la distruzione di tutto, a morire e soffrire di paura, di terrore, a morire e soffrire "di guerra".
Non solo in Ucraina, purtroppo, ma anche in altri Paesi, troppi, si continua a morire e soffrire per la guerra, la violenza, la fame e la sete, per la negazione dei diritti umani, dei diritti di ogni singolo individuo, a soffrire  per l'egoismo e la presunzione di pochi altri. 
Penso a tutte queste sofferenze e mi prende un senso di disagio per essere una privilegiata.

Dalla rete


Dalla rete

Dalla rete



Dalla rete

Dalla rete

Dalla rete
sinforosa castoro

26 commenti:

  1. Succede anche a me. Malgrado luce e gas, noi siamo privilegiati. Per ora bastano sei ore di accensione del riscaldamento e stiamo benone.

    RispondiElimina
  2. Io spero che il senso di disagio soffochi a dovere tutti quelli che devono e possono muoversi, e per infiniti e assurdi motivi, non lo fanno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anch'io, ma la vedo difficile. Grazie Franco e buona settimana.
      sinforosa

      Elimina
  3. Ciao Sinforosa...già, come darti torto, anch'io a volte ho questa sensazione, la stessa che provi anche tu. Siamo tutti dei privilegiati e non dobbiamo in alcun modo dimenticare chi soffre, in Ucraina ed in ogni parte del mondo. Ed aiutare, nel nostro piccolo, con donazioni, ma anche tenendo viva l'attenzione, sul web e nella vita quotidiana. E, soprattutto, tornare ad essere realmente "umani". Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per queste belle parole. Buona settimana Grazia.
      sinforosa

      Elimina
  4. Ci penso anch" io! Io sono piuttosto freddolosa e mi capita di pensare a queste persone, senza , luce, acqua, viveri, riscaldamento. Mi chiedo come faranno a resistere questo inverno, là fa molto più freddo che da noi. Vecchi, bambini...tutti al freddo , sotto le bombe !! Se fosse toccato a me, non avrei resistito a lungo. Ma come si fa ad essere così crudeli?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho idea cosa passi nella mente dei cosidetti potenti, intanto loro non soffrono per nulla e di nulla, hanno un ego smisurato. Ciao Mirtillo grazie e buona settimana.
      sinforosa

      Elimina
  5. Hai ragione Sinforosa, siamo fortunati, siamo nati dalla parte "giusta" del mondo. Almeno non smettiamo di chiedere pace per TUTTI su questa terra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non smettiamo mai di chiedere pace e giustizia e incominciamo a praticarla noi per primi. Grazie e buona settimana.
      sinforosa

      Elimina
  6. Il brutto è che non possiamo fare molto. Magari parlarne, sì, come hai fatto tu. Ma ormai anche ciò sembra cadere nell'oblio. Comunque sia hai fatto bene e ti ringrazio. Abbraccio Sinforosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possiamo chiedere a Colui che tutto può di cambiare i cuori dei governanti. Grazie Pia, buona settimana.
      sinforosa

      Elimina
  7. Il metodo per non sentirtsi in colpa è ringraziare il Padre per quello che dà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello sempre, certo. Grazie Filippo, buona settimana.
      sinforosa

      Elimina
  8. Di chi è la colpa se adesso c'è una guerra in Ucraina? La NATO ha preparato per diversi anni le truppe ucraine per attaccare la Russia. Da diversi anni la NATO importa armi in Ucraina.
    Dal 2014 l'Ucraina ha bombardato il Donbass. All'inizio del 2022 iniziarono a essere bombardati anche le città russe di Belgorod e Kursk.

    Hanno provocato la Russia. Avevano bisogno che la Russia venisse nel territorio del Donbass per accusarci di aggressione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Irina per aver espresso il tuo pensiero. Buona settimana.
      sinforosa

      Elimina
  9. Siamo privilegiati relativamente a queste situazioni aberranti, le stesse che alcuni di noi o dei nostri parenti in passato hanno vissuto. Ma le situazioni aberranti su questo pianeta non sono mai sparite perchè sempre sono esistite le premesse umane perchè esse si manifestino. La radice profonda della guerra, di qualsiasi guerra, si trova dentro l'animo umano, dentro l'istinto di rabbia e violenza che nasce con noi; possono trascorrere decenni, secoli ma l'idea assurda che una guerra possa risolvere problemi è sempre vitale! Una guerra nasce da un'altra guerra, una violenza nasce da violenze pregresse. Anche sul we, nei blog spopola l'idea di una guerra fatta a parole, ideologie, storie raccontate a metà, privilegi camuffati da situazioni normali e potrei continuare a lungo. Del resto basta leggere alcuni commenti anche qui: l'uomo cerca sempre analisi ( giustificazioni) per dire di orrori compiuti o da compiere. La storia raccontata a mo' di bambini litigiosi che vogliono il giocattolo dell'altro...il potere dell'altro, il benessere degli altri costruito spesso sul malessere diffuso di intere popolazioni. Non è cambiato nulla, non cambia nulla ma certamente oggi io come te almeno fino a domani siamo privilegiati...fino alla prossima bomba sganciata sul nostro territorio per ripicca alle armi che diamo all'Ucraina. Siamo vivi, possiamo mangiare, amare forse, solo un'atomica chiuderà il cerchio. Purtroppo

    RispondiElimina
  10. Guardo le tue foto, non riesco per leggere.... la mia forza, (c'era) non sono più io.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti Francesco, grazie per essere qui. Buona settimana.
      sinforosa

      Elimina
  11. Eppure c'è qualcosa che mi sfugge,nonostante una dimostrazione di consapevolezza nel sentirsi privilegiati rispetto a chi questo non può esprimerlo, potrebbe bastare o è una nuova coscienza largamente piu estesa per aspettarci o fare il passo successivo?

    Enzo ha messo in discussione qualcosa,forse un senso di incapacità intellettuale impigliata da anni e imbrigliata da altro che non ne viene a capo,come se il detto "ormai va avanti così" ingannevole appare perfino naturale,fin quando sarà troppo tardi e non potremmo essere né solidali, né consapevoli in quanto estinti.La domanda è:se alle parole ,parole,parole in qualche modo conseguiranno i fatti quale contribuito abbiamo dato?

    Grazie Sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fermarsi solo alla consapevolezza e alle belle parole non serve a nulla, personalmente ritengo che impegnarci a essere "persone di pace, giustizia e di compassione" nella nostra ordinarietà e quotidianità sia già un fare qualcosa al riguardo e poi, come credente, mi affido alla preghiera, che è una potenza che fatichiamo a immaginare.
      Grazie a te

      sinforosa

      Elimina
  12. Una foto si legge, come un libro o come episodio o notizie o una tragedia vera. Se lo vedo non ho più la mia forza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono immagini raccapriccianti che raccontano tragedie senza fine. Ciao Francesco.
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.

OGNI COMMENTO È UN REGALO E ARRICCHISCE IL BLOG

AVVISO
* Pur sapendo che è limitativo e me ne dispiace, per preservare i Lettori da commenti offensivi da parte di eventuali Blogger non educati e irrispettosi (come è successo, purtroppo), i commenti sono in moderazione e pubblicati il prima possibile.

*La RESPONSABILITÀ del commento è sempre dell'AUTORE.

* Devi essere consapevole che il TUO username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile e che potrà rimandare al TUO Profilo di Blogger
POLICY PRIVACY

* Il Blog segue la BLOGTIQUETTE (qui sotto)
https://it.wikipedia.org/wiki/Blogtiquette

ARCHIVIO

CERCA NEL BLOG

RUBRICHE

A NATALE 2022 MANCANO

CURIOSITÀ

PitaPata Cat tickers

NOTA BENE

Se vuoi condividere i contenuti e le immagini di questo blog devi rispettare i seguenti diritti:

  • Attribuzione: deve essere sempre citato il nome dell'autrice.
  • Non commerciale: non è consentito l'uso per fini commerciali.
  • Modifiche a contenuti e/o immagini di proprietà dell'autrice: non è permessa alcuna modifica.