La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

sabato 17 giugno 2017

Ho contato i miei anni

Ho contato i miei anni e ho scoperto che ho meno tempo da vivere da qui in avanti di quanto non ne abbia già vissuto.
Mi sento come quel bambino che ha vinto una confezione di caramelle e le prime le ha mangiate velocemente, ma quando si è accorto che ne rimanevano poche ha iniziato ad assaporarle con calma.




Ormai non ho tempo per riunioni interminabili, dove si discute di statuti, norme, procedure e regole interne, sapendo che non si combinerà niente…
Ormai non ho tempo per sopportare persone assurde che nonostante la loro età anagrafica, non sono cresciute.
Ormai non ho tempo per trattare con la mediocrità.
Non voglio esserci in riunioni dove sfilano persone gonfie di ego.
Non tollero i manipolatori e gli opportunisti.
Mi danno fastidio gli invidiosi, che cercano di screditare quelli più capaci, per appropriarsi dei loro posti, talenti e risultati. Odio, se mi capita di assistere, i difetti che genera la lotta per un incarico maestoso. Le persone non discutono di contenuti, a malapena dei titoli. Il mio tempo è troppo scarso per discutere di titoli.


Voglio l’essenza, la mia anima ha fretta. Senza troppe caramelle nella confezione, voglio vivere accanto a della gente umana, molto umana.
Che sappia sorridere dei propri errori.
Che non si gonfi di vittorie.
Che non si consideri eletta, prima ancora di esserlo.
Che non sfugga alle proprie responsabilità.
Che difenda la dignità umana e che desideri soltanto essere dalla parte della verità e l’onestà.
L’essenziale è ciò che fa sì che la vita valga la pena di essere vissuta.
Voglio circondarmi di gente che sappia arrivare al cuore delle persone… Gente alla quale i duri colpi della vita, hanno insegnato a crescere con sottili tocchi nell'anima.



Sì, ho fretta di vivere con intensità, che solo la maturità mi può dare. Pretendo di non sprecare nemmeno una caramella di quelle che mi rimangono. Sono sicuro che saranno più squisite di quelle che ho mangiato finora. 
Il mio obiettivo è arrivare alla fine soddisfatto e in pace con i miei cari e con la mia coscienza. Spero che anche il tuo lo sia, perché in un modo o nell'altro ci arriverai.
Mário de Andrade


sinforosa castoro

8 commenti:

  1. Cara Sinforosa, un post molto intelligente, e che fa capire il valore della vita, e tutti noi dobbiamo non sciuparla in fretta.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, a volte, ci si accorge troppo tardi che la vita è bella e preziosa. Ciao Tomaso e buona domenica.
      sinforosa

      Elimina
  2. Un insegnamento di notevole spessore umano.
    Ciao Sinforosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anch'io, Gus.
      Buona domenica.
      sinforosa

      Elimina
  3. Io lo penso già adesso, che -spero- mi resta più della metà da vivere.
    Basta con le perdite di tempo, basta con tutte le cose futili^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E difatti sei saggio.
      Buona domenica.
      sinforosa

      Elimina
  4. Un bel post dal punto di vista letterario, ma esecrabile dal mio punto di vista e spero che tu non la pensi come Mario De Andrade.
    Io sono ai suoi antipodi. Mene strafrego di quanto mi resti da vivere. Io non cambierò mai il mio modus vivendi perché non ho più in mano il cartoccetto di caramelle pieno. E che vuol dire? Continuerò a vivere ogni giorno come fosse il primo di una lunghissima serie, cui seguirà sicuramente un'altra lunghissima serie e poi altre.
    Non sono un baciapile e non credo alle boiate che si raccontano sul "dopo". Che ci sia o meno non posso cambiare nulle io, per cui non mi fascio la testa e vado avanti. È pieno di idioti che cercano di condizionarci e questa del post mortem è una porcata che funziona per i più miserelli. Io mai lo fui e non lo diventerò giusto adesso a questa mia riverita età anagrafica.
    Buona domenica, Sinforosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse, Vincenzo, dici la stessa cosa, anche tu esprimi di desiderare di vivere appieno fino all' ultimo istante.
      Buona domenica.
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.