La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

lunedì 14 maggio 2018

Rabbia in rete

Gironzolando qua e là, non parlo solo di blog ma anche di altri social, mi rendo conto che troppo spesso ci si imbatte in commenti offensivi, volgari, irrispettosi, fino ad arrivare a veri e propri sfoghi di rabbia e cattiveria. Quale disagio porta queste persone a essere arrabbiate col mondo intero, a essere perennemente scontente di tutto e tutti?


sinforosa castoro

44 commenti:

  1. cNon lo so tesoro però ti dico che sono moleste e fanno male all'umore.
    Come hai scritto tu, cesoie e pedalare. Ognuno per la sua strada. :) e salviamo lo stomaco. Che ne dici?
    Ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, Patricia, ma la domanda mi rimane: cosa potrebbero fare per stare meglio loro e far star meglio chi è loro accanto? Mah!
      Ciao Patricia e buonissima serata.
      sinforosa

      Elimina
    2. Innanzitutto, credo ed è parere strettamente personale, accettare e accettarsi. Poi, forse, riuscire a togliersi quel paraocchi di rabbia e solitudine.
      Ciao

      Elimina
    3. Sì, dovrebbero cominciare ad accettare sé stessi e le situazioni e poi, forse, riuscirebbero a rilassarsi un po'. Tuttavia, penso che non abbiano piena consapevolezza di tutta questa rabbia che si portano appresso, perché se l'avessero sono sicura che non si comporterebbero così. Ciao Patricia.
      sinforosa

      Elimina
  2. Se non lo si fa per "personaggite", come ad esempio può essere uno Sgarbi -al di fuori della tv è pacato-, allora si tratta proprio di frustrazione...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo penso anch’io, Miki, e mi dispiace. Buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  3. Esatto Sinforosa.
    Ormai i leoni da tastiera si nascondono anche dietro le persone più improbabili.
    Ebbene sì, hanno delle vite tristissime. Ma questo non li autorizza a gettare sempre letame su tutto e tutti.. 😓

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu ha perfettamente ragione, se hanno vite tristi o frustrate o veri problemi non hanno tuttavia il diritto di scaricare addosso agli altri le loro infinite tristezze, frustrazioni o problemi, semmai dovrebbero impiegare le proprie energie nel cercare una soluzione. Forse è più facile dirsi che a farsi. Buona serata a te, Claudia.
      sinforosa

      Elimina
  4. La mancanza di rispetto dovrebbe essere reato, citando una canzone che amo.

    Purtroppo una volta questi soggetti erano confinati nei bar, oggi invece ruggiscono sui social e sul web, ahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero, i social danno voce a tutti, giusto, mancherebbe altro, proprio per questo, però, sarebbe auspicabile più attenzione alle parole e ai toni, proprio perché non si è nel bar di quartiere o di paese bensì in una “piazza” mondiale. Chissà se se ne rendono conto? Buona serata, Riccardo e grazie per il tuo contributo.
      sinforosa

      Elimina
  5. ..e si nascondono dietro l'anonimato. Tocca sopportare stoicamente. Ma a volte la pazienza vacilla...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credimi, Franco, più che la pazienza è proprio lo sconcerto di certi “discorsi” che lasciano basiti, quasi disorientati e ti domandi... Il mondo è bello perché vario, anche il mondo v8rtuale. Buona serata a te e grazie per essere passato.
      sinforosa

      Elimina
  6. Sono cose che mi disgustano. Devo dire che la rete ha dato il destro a molti piccoli esseri di poter sfogare la pochezza delle loro personalità. Alcuni sono così tronfi da pensare che il seguito e le visualizzazioni bastino a dar credito e autorevolezza alla maleducazione e alla cattiveria. Tirem innanz Sinforosa. Peggio per loro, a noi basta un click per ignorarli. Cercare motivazioni alle volte è una forma di esercizio inutile, il male esiste, così come esistono gli stupidi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace la tua saggezza, che è un po’ la saggezza del codice maschile, una saggezza pratica e realista; è davvero inutile cercare motivazioni, hai ragione. La vita è fatta di luci e ombre, di saggi e sciocchi... Importante è saper accettare gli uni e gli altri, senza troppo soffermarsi... Grazie Massimiliano e buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  7. Urka, sai da quanto tempo io me lo vado chiedendo? Io sono proprio una di quelle che sono incappata in una di queste persone. Me ne sono tirata fuori ma ogni intanto la reincontro. Ed ahimè! l'importante a mio parere è continuare ad essere se stesse, educate, aver la coscienza pulita ed ignorare. Baciobacio cara <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Farfalla, mi sa che prima o poi tutti ci si ponga questa domanda e poi, come dici bene tu, la cosa essenziale è continuare per la propria strada. Buona serata e grazie mille per essere passata.
      sinforosa

      Elimina
  8. Sinceramente neanche io capisco tutta questa cattiveria gratuita accompagnata da tanta rabbia, forse dipende dal fatto che viviamo in un mondo che ci ha dato tutto e troppo e come sempre vogliamo di più, io non rientro in quel genere di persone e ne vado fiera, baci e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio questo il punto il non capire la necessità di alterare i toni, come se fosse questione di vita o di morte, e non badare a offendere, sparlare, infierire. Ma forse la rete non è altro che il prolungamento della società di oggi, come dici bene tu. Buona serata, Michela, e grazie per il tuo contributo.
      sinforosa

      Elimina
  9. Annamaria, bisognerebbe domandarlo a chi offende.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia, Gus, è una riflessione generale e comunque non penso che le persone che si comportano in “quel” modo saprebbero dirci il perché di “quel” loro modo di porsi, perchè i più lo fanno senza rendersi conto, almeno voglio sperarlo. Buona serata e grazie per essere passato.
      sinforosa

      Elimina
  10. Ciao Sinforosa, purtroppo anche a me è capitato di leggere offese, non solo sul web in generale, ma anche nei blog: purtroppo ci sono molte persone che non credono nell'importanza dell'educazione e del rispetto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questo è un interessante punto di vista, hai detto delle cose molto vere, non tutti, infatti, ritengono importante rapportarsi in modo educato e il più possibile accogliente. Grazie Ariel e serena notte.
      sinforosa

      Elimina
  11. Si legge di tutto in rete. Ritengo che il web abbia acutizzato rabbia e frustrazioni di tante persone. Che hanno poco e niente e si riempiono la vita di tutto ciò, non avendo molto altro.
    Meglio andare avanti tranquilli cercando di non farsi un fegato così...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa è una lettura puntuale del fenomeno. La rete è uno strumento e come tale può essere utilizzato in svariati modi. Grazie anche a te Mariella e buona notte.
      sinforosa

      Elimina
  12. Purtroppo si sfogano ciò che nella realtà subiscono.

    Come quando un cittadino esce di casa, viene trattato male a lavoro, in famiglia, dallo stato, in posta, al super ect ect, poi non ne può più e si sfoga con il primo che pensa che lo tratterà male.
    Quello trattato male ad un certo punto si stuferà anche lui e così via...
    È una ruota che gira. Il male è spirale che può essere vinta solo con il bene.

    E così in rete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Anna, anche questo è un punto di vista davvero interessante, ci sono persone che si mettono subito sulla difensiva e attaccano per timore di essere attaccati, nella vita come sulla rete, hai ragione, ne ho conosciute tante, nella vita, intendo. Buona giornata e grazie.
      sinforosa

      Elimina
  13. Non so ... non so perchè sfogano cattiveria e rabbia su social , forum e blog
    Ma evidentemente sembra essere di moda ...ESSERE MALEDUCATI , e tutto ciò è terribile!!
    Mi ha colpito tanto il disegno del bambino ... Perchè è venuto fuori così !!? Avrà visto qualcuno con quell'espressione cattiva!!? Fantasia , TV !!? ...
    Ho lasciato solo domande!! Buon martedì cara Sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo viviamo in un mondo poco educato, cara Marinetta, e questo si ripercuote in ogni ambito della società e della vita, dalla famiglia al web, passando per scuola, uffici, lavoro, strade... e questo è davvero preoccupante, davvero.
      Il disegno è un disegno libero di un bimbo che insieme ai compagni disegnava dei Ninjia (si scrive cosi?). Ciao e grazie per essere passata.
      sinforosa

      Elimina
  14. Io credo che siano persone che stanno talmente male con sé stesse che poi sfogano questa rabbia sugli altri.
    Le persone così mi fanno pena. Lo sfogo di rabbia non le fa certamente stare meglio. Non hanno ancora capito che gentilezza e amore richiamano gentilezza e amore mentre odio e rabbia ... richiamano solo ancora più cattiveria.
    Un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questo è un punto di vista interessante, Maria. Sovente persone così arrabbiate, nella vita come nel web, sono davvero persone deluse anzitutto con sé stesse, ma penso che si rendano poco conto di questa loro realtà, altrimenti ricorrerebbero ai ripari.Tutto questo è un po' triste, purtroppo, ma è la verità per molti di loro. Buona serata e grazie per essere qui.
      sinforosa

      Elimina
  15. Ciao Sinforosa eccomi nel tuo blog che trovo carinissimo.
    Oggi la violenza imperversa ovunque, in televisione, in strada e anche in rete. Come sai ho aperto da pochissimo il mio blog e non mi piacerebbe affatto che venisse preso come un posto in cui offendere e litigare, è la mia piccola oasi e la vorrei tranquilla, quindi spero che le teste calde restino a casa loro.
    Amanda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ciao Amanda e benvenuta, mi fa tanto piacere averti fra i lettori, sono convinta che porterai contributi interessanti a questo blog e ovviamente ti faccio i miei migliori auguri per il tuo angolino virtuale che profuma di nuovo. Un bacione a Sole.
      sinforosa

      Elimina
  16. Buonasera,
    Io credo che il problema stia nella società, del fatto di non sapersi più accontentare di niente e del fatto che, per qualunque cosa ci sia proprio questa diffusione di malcontento che deve essere dichiarata ed ostentata a tutti i costi! Infatti, proprio in uno dei miei post ho raccontato di questi episodi cioè di persone che non fanno che lamentarsi e gettare fango su qualunque cosa gli capiti a tiro! Da un lato mi sento di dire che sono persone che vanno capite, ma dall'altro lato, spesso e volentieri, sono persone disagiate che non perdono occasione di ostentare la loro innata cattiveria. Purtroppo la ragione di tutto la sa soltanto Dio. Il problema è che spesso e volentieri forse, neanche Dio lo sa, perché gli uomini sono una razza a parte! Cordiali saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Approfondita questa lettura, Stella, e anche con quel tocco di leggerezza che, visto l'argomento, non guasta. Grazie mille per il tuo prezioso contributo e buona serata.
      sinforosa

      Elimina
  17. Certamente è un fenomeno che ha assunto proprorzioni crescenti man mano che passa il tempo. Resto sconcertata anche io, a volte se mi capita di imbattermi in qualcosa del genere mi verrebbe anche di mettermi a disquisire e controbattere per cercare di capire da dove arrivi questa rabbia e frustrazione e dove sia finita la buona educazione... ma poi di solito desisto perchè non è proprio nella mia natura restare invischiata in situazioni così forzate ed esagerate. Anche perchè ho visto che quasi sempre non si ottiene nulla nel cercare di ribattere e far ragionare queste persone.
    Il fatto è che purtroppo troppo spesso è solo un loro modo di gettare fango e sentrisi galvanizzati così, perchè dietro ad una tastiera e un monitor ci si sente più potenti e invece di persona, faccia a faccia, non sarebbero in grado di affrontare questo stesso tipo di scontro.
    Alla fine diciamo che come tutte le cose internet, con i blog, i social ecc., può essere sfruttata in modo positivo o negativo, a seconda di chi l'adopera.
    Un carissimo saluto, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto giusto Maris, come si diceva in un commento precedente la rete è uno strumento e la sua qualità è determinata dall'uso che se ne fa. Auguriamoci che questo meraviglioso strumento venga utilizzato nel migliore dei modi. Buona serata e grazie mille per aver detto la tua.
      sinforosa

      Elimina
  18. Io credo che, almeno sul web, si importante stare alla larga da queste persone. Che il web diventi un'occasione per sfogare la propria rabbia e le proprie frustrazioni mi sembra grave. Ciao Sinfo. La lettura procede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In uno dei commenti è stato detto che la cosa essenziale sia il riuscire a mantenere una coscienza retta, ecco, Mirtillo, se ciascuno riesce a mantenere una coscienza retta nulla dovrebbe turbarci. Buona serata e grazie anche a te.
      sinforosa
      P.s. Spero che la lettura sia piacevole, mi dirai.

      Elimina
  19. GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
    SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
    OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG...


    Buonasera Sinforosa..

    Prego ....perché lei mi ringrazia di aver letto il post , oltre tutti i vari commenti.
    Mi sento invitata a commentare certo ...soprattutto perché notavo che per tanti è difficile astenersi nel "criticare"... magari criticando chi critica .Il discorso varia poco.

    Facevo una riflessione ...proprio su questo,sulla rabbia in rete..nel virtuale...nel reale ...nella vita di tutti i giorni e in questi due mondi paralleli!

    E se fosse una sfida per ognuno di noi...o meglio ancora una sorta di prova da superare senza lasciarsi influenzare dalla negatività che la rabbia scatena spesso...se riuscissimo a controllarla noi per primi sentendoci quasi in dovere di fare supposizioni assurde su persone o atteggiamenti che non sappiamo a nostra volta da dove nascono e perché scaturiscono!?

    Qualcuno ha scritto "frustrazione "...bene ...ammettendo che fosse questa siamo preparati ad affrontare chi ne è affetto senza ledere o farci ledere moralmente?

    Attenzione ,spero non si pensi che io giustifichi ad esempio la scorrettezza, il non rispetto, la maleducazione... ma non posson non considerare l'origine di tali comportamenti e la conseguenza
    nello scatenarne altri.
    Può
    essere uno strumento delicatissimo di valutazione e di presa di coscienza personale invece di dire :stiamocene alla larga!!

    Bene il mio commento forse può arricchire il suo blog ed impoverire chi pensa gli vada contro...visto che davvero poche persone hanno aggiunto quel valore che forse "sbagliatamente" mi aspetto io dagli esseri umani!

    Grazie

    L.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta L, con il tuo commento si ritorna alla domanda espressa nel post. Tutti coloro che hanno postato un commento hanno dato la loro lettura di interpretazione del problema e per questo io li ringrazio, così come ringrazio te per aver rilanciato la domanda: come mai rabbia, scontentezza, polemica e chi più ne ha più ne metta dilaga sempre di più, nella vita come in rete? Mi sa che le variabili siano davvero infinite, oggettive e soggettive, personali e sociali... Insomma, auguriamoci che tutti ritrovino un poco più di serenità. Buona serata e, magari, a risentirci.
      sinforosa

      Elimina
  20. sai Sinforosa...io ho notato che anche tra bambini c'è molta rabbia...sempre più spesso ho visto e sentito ragazzini che se la prendono con un compagno solo per una foto pubblicata su FB... ho che usano questa piattaforma per deridere un compagno di classe o per sparlarne nei vari gruppi...Tutta questa rabbia in un età così piccola mi spaventa...11/12 anni che pensano che i loro commenti siano apprezzati o condivisi, dagli amici che leggono... Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo è davvero preoccupante, Valeria, anche nella scuola dell’infanzia ci sono bambini che sfogano i loro capricci sui compagni e sulle insegnanti. Bambini che mordono, picchiano, lanciano oggetti dappertutto, tirano fuori tutto dagli armadietti è solo perché non l’hanno vinta. È davvero preoccupante perché questi atteggiamenti se non sono contenuti e corretti per tempo
      non possono che peggiorare. Ciao Valeria e grazie mille per il tuo contributo.
      sinforosa

      Elimina
  21. M'illudevo che quello dei blog fosse un "web-mondo" dove si va con calma e quindi si può ragionare e discutere con rispetto. Invece nel tempo ho notato discussioni e ripicche trascinarsi su alcuni blog, anche sui "blog amici" esterni a quelli su cui nasce la diatriba e spesso solo per essere stati frettolosi ed irragionevoli. Tutti capiscono quello che vogliono e si fanno paladini delle proprie irragionevolezze... e a volte anche di quelle altrui!
    Su altri social c'è più gente e più velocità di comunicazione, quindi sembra che lì sia peggio che qui ma invece alla fine il mondo è uno solo.
    Bisogna allenarsi a schivare queste persone, anzi questi personaggi e continuare a condividere serenamente cose curiose e interessanti! Poi per carità, situazioni di incomprensione possono accadere ma ci sono elementi che si impegnano proprio ad essere sgradevoli.
    Comunque la gente è tanta e queste situazioni sono l'eccezione e non la regola, solo che per qualche strano meccanismo ci restano più in testa le cattive parole dei sorrisi... ma il web è ricco di bellezza, stavolta è scappato uno sfogo ma poi torniamo a concentrarci sulle cose piacevoli ed ignorare il resto! Ignorare è l'arma migliore.

    Ciaociaaao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto una bella lettura della situazione. Nonostante Sinforosa Castoro sia anche su fb, tw, Google+ e Instagram io commento e seguo soprattutto i blog, gli altri social faccio fatica a seguirli e a capirli, sono imbranatissima, tuttavia, come dici tu, il buono e il brutto ci sono ovunque e dal buono attingo mentre del brutto mi dico: pazienza. Ciao ciao.
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.

* Se commenti su questo blog devi essere loggato con Google.

* Devi essere consapevole che il TUO username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile e che potrà rimandare al TUO Profilo di Blogger o a quello di Google+
POLICY PRIVACY

ULTIMI COMMENTI

ARCHIVIO

CERCA NEL BLOG

RUBRICHE

Ai genitori (68) Avviso ai naviganti (54) Bestiario (6) Bibbia (29) Burattini & Compagni (76) Canzoni (8) Canzoni d'Autunno (10) Canzoni di Primavera (5) Canzoni Ed. religiosa (3) Canzoni Inverno (3) Canzoni Natale (4) Canzoni per primi giorni di scuola (10) Canzoni/Gioco (6) Carnevale in tutti i gusti (14) Casa dolce casa (11) Chiamiamole poesie (3) Competenze e Abilità (73) Cuccioli di casa (17) Documenti della Chiesa (12) Educazione Religiosa (26) Fatti da me (11) Fede e mondo (5) Festa del papà (12) Festa della mamma (10) Festa di san Valentino (5) Festa santa Lucia (9) Fiaba &Favola (7) Filastrocche/Poesie (44) Filastrocche/Poesie Autunno (16) Filastrocche/Poesie Estate (13) Filastrocche/Poesie Inverno (18) Filastrocche/Poesie Natale (14) Filastrocche/Poesie Pasqua (2) Filastrocche/Poesie Primavera (19) Filastrocche/Poesie Santa Lucia (4) Film (1) Fotografie (34) Giochi (84) Giubileo (3) I MERCADONTE (1) Il Blog ne parla (135) Iniziative (7) La Bibbia in briciole (108) La nostra lingua (1) La parola ai lettori (37) Linguaggio Grafico-Pittorico 3-6 anni (12) Maestra raccontaci una storia (39) Mitologia raccontata ai bambini (5) Natale (53) Numeri primi (104) ORSO OLIANDRI... (6) Parole di Bimbi (138) Pasqua (41) Percorso sulle emozioni (8) Pianeta scuola (51) Piccoli Artisti (72) Pinocchio e altri Libri per l'Infanzia (20) Post-it: Pensieri... Riflessioni (51) Preghiamo (28) Preghierine (14) Racconti di un pellegrino russo (7) Sacrarmonia (8) Santi: vita e parole (46) Scaffali di memoria (3) Strettamente Personale (60) Temi "grandi" per bimbi piccoli (12) Tutticoloridellemozioni (125)

PRELEVA E REGALA

PRELEVA E REGALA

PRELEVA E REGALA