La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUI. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

martedì 3 maggio 2022

Santa Flavia Domitilla

Flavia Domitilla nasce nel 60 d.C. nella famiglia imperiale dei Flavi. La mamma, Flavia Domitilla minore, era figlia del futuro imperatore Vespasiano (69–79) e di Flavia Domitilla maggiore e sorella dei futuri imperatori Tito (79–81) e Domiziano (81–96). La nostra santa martire resta orfana della mamma all'età di 9 anni. Cresce negli ambienti del consolato romano e in seguito sposa il cugino Tito Flavio Clemente, nipote di Tito Sabino (il fratello maggiore del nonno Vespasiano). 
Flavia Domitilla cade vittima della persecuzione di Domiziano. Deportata a Ponza, dove secondo San Girolamo soffre un lungo martirio, perde la vita per la propria fede. Una iscrizione conservata oggi nella basilica dei Ss. Nereo e Achilleo conferma queste affermazioni. 
Da Domitilla prese il nome l'omonima catacomba sulla antica via Ardeatina, detta anche dei santi Nereo e Achilleo perché questi martiri vi erano seppelliti prima di essere trasportati nella chiesa loro dedicata. Queste catacombe sono le più antiche e le più estese di Roma. 
Santa Flavia Domitilla si ricorda il 7 maggio.

Dalla rete

sinforosa castoro


12 commenti:

  1. Non conoscevo la storia di Santa Flavia Domitilla. Immensa fede. Sarebbe bello visitare le catacombe. Grazie di questo scorcio storico breve ma esaustivo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le storie dei martiri le trovo interessantissime. Ciao Caterina, grazie.
      sinforosa

      Elimina
  2. Anni fa, a Roma, ho visitato delle catacombe. Ma non erano quelle dedicate a S. Domitilla, almeno mi pare, son passati troppi anni !! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io secoli fa ho visitato le catacombe di san Callisto, una visita meravigliosa e carica di suggestione. Ciao Mirtillo, grazie.
      sinforosa

      Elimina
  3. Grazie per la storia di santa Flavia Domitilla.

    RispondiElimina
  4. Grazie Sinforosa per aver parlato di santa Flavia Domitilla.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per l'attenzione. Buon pomeriggio.
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.

OGNI COMMENTO È UN REGALO E ARRICCHISCE IL BLOG

AVVISO
* Pur sapendo che è limitativo e me ne dispiace, per preservare i Lettori da commenti offensivi da parte di eventuali Blogger non educati e irrispettosi (come è successo, purtroppo), i commenti sono in moderazione e pubblicati il prima possibile.

*La RESPONSABILITÀ del commento è sempre dell'AUTORE.

* Devi essere consapevole che il TUO username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile e che potrà rimandare al TUO Profilo di Blogger
POLICY PRIVACY

* Il Blog segue la BLOGTIQUETTE (qui sotto)
https://it.wikipedia.org/wiki/Blogtiquette

ARCHIVIO

CERCA NEL BLOG

RUBRICHE

A NATALE 2022 MANCANO

CURIOSITÀ

PitaPata Cat tickers

NOTA BENE

Se vuoi condividere i contenuti e le immagini di questo blog devi rispettare i seguenti diritti:

  • Attribuzione: deve essere sempre citato il nome dell'autrice.
  • Non commerciale: non è consentito l'uso per fini commerciali.
  • Modifiche a contenuti e/o immagini di proprietà dell'autrice: non è permessa alcuna modifica.