La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

venerdì 12 settembre 2014

L'Istituto Comprensivo

Un po' di storia.
"Il Ministro della Pubblica Istruzione ha emanato le nuove indicazioni per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione. Il documento è allegato al decreto ministeriale del 31 luglio 2007 e accompagnato dalla direttiva n. 68 del 3 agosto 2007La prima fase sperimentale di attuazione durerà fino al 2009 e permetterà alle scuole di conoscere e sperimentare le nuove Indicazioni e al Ministero di raccogliere suggerimenti, valorizzare le buone pratiche e favorire processi di condivisione e di sostegno. Dal 2009-2010 le Indicazioni per il curricolo entreranno definitivamente a regime, accompagnate da apposito regolamento".
"L’art. 19, comma 4, del D.L. 6 luglio 2011 n. 98, convertito, con modificazioni dalla legge 15 luglio 2011 n. 111 prevede: “Per garantire un processo di continuità didattica nell'ambito dello stesso ciclo di istruzione, a decorrere dall'anno scolastico 2011-2012 la scuola dell'infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado sono aggregate in istituti comprensivi, con la conseguente soppressione delle istituzioni scolastiche autonome costituite separatamente da direzioni didattiche e scuole secondarie di I grado". 

L'istituto comprensivo, quindi, è un agglomerato di scuole (ex scuole materne, ex elementari e ex medie) per un totale 1000 alunni per istituto, fatta eccezione per le isole o paesi montani (500 alunni) 
Ogni istituto comprensivo è diretto da un Dirigente Scolastico(ex Preside, ex Direttore Didattico). 
In ogni plesso, poi, c'è un responsabile che tiene i collegamenti fra la dirigenza e il plesso di appartenenza.
Il responsabile è un semplice insegnante che, oltre a fare l'insegnante, ha dato la propria disponibilità per questo tipo di incarico, e non è cosa da poco.
In ogni istituto comprensivo si lavora in verticale e cioè gli obiettivi per gli alunni in uscita della scuola dell'infanzia, per esempio, devono collimare con quelli in entrata alla primaria e così quelli della primaria devono collimare con quelli della secondaria di primo grado.
Un gran lavoro, entusiasmante e complesso e che comunque non aggiunge niente al gran lavoro che si è sempre fatto nei singoli ordini di scuola fino a oggi.

Ma... ne riparleremo.




sinforosa castoro

2 commenti:

  1. siamo pronte per iniziare lunedì, ma abbiamo un po' di ansia e qualche preoccupazione
    buon primo giorno di scuola!
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Valeria, vedrai che andrà tutto bene, rilassati e goditi questi bellissimi momenti.
      Buon primo giorno di scuola a voi (io l'ho già cominciata dal 1 settembre).
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.

ULTIMI COMMENTI