La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

domenica 18 gennaio 2015

Erano circa le quattro del pomeriggio

Il giorno dopo Giovanni stava ancora là con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l'agnello di Dio!». E i due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù. Gesù allora si voltò e, vedendo che lo seguivano, disse: «Che cercate?». Gli risposero: «Rabbì (che significa maestro), dove abiti?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove abitava e quel giorno si fermarono presso di lui; erano circa le quattro del pomeriggio. Gv. 1,35-39


Oggi la parola di Dio è abbondante e ricca di significati. Mi soffermo solo sul brano del Vangelo di Giovanni.
  • Giovanni indica ai suoi discepoli Gesù. Giovanni si comporta da vero educatore, colui che a un certo punto si tira indietro per lasciare che venga avanti il vero maestro. Penso ai genitori, a noi insegnanti e a tutti coloro che a vario titolo sono di fatto educatori. Dopo che abbiamo fatto tutto ciò che avremmo dovuto fare, dobbiamo essere capaci di lasciarli andare: figli, alunni, nipoti... noi siamo chiamati a indicare loro la via per poi lasciarli volare verso la loro strada.
  • I due discepoli seguono Gesù, ne sono ammaliati, interessati, vogliono sapere come raggiungerlo, ora che lo hanno trovato, non vogliono lasciarselo scappare. È l'atteggiamento di chi s'innamora. Quando ci innamoriamo vogliamo sapere tutto di chi ci ha rubato il cuore e registriamo per sempre l'ora di quell'incontro: erano circa le quattro del pomeriggio. E se Gesù si voltasse verso di noi e ci domandasse : «Che cercate?», noi, cosa risponderemmo?

sinforosa castoro

4 commenti:

  1. Trovo sempre altamente dolci e istruttivi questi tuoi post pieni di amore e di saggezza!
    Grazie amica mia..un grande bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo buona, è solo che desidero condividere piccole riflessioni.
      Un abbraccio
      sinforosa

      Elimina
  2. Ma che bello questo post Sinforosa!
    Molto belle le tue riflessioni e da meditare.
    Grazie di cuore ed un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio. Mi piace condividere pensieri sulla Sacra Scrittura, è un modo per riflettere insieme con voi.
      Ciao ciao
      sinforosa

      Elimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.