La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE DELL'ATTENZIONE

lunedì 30 novembre 2015

Luminarie

Alternanza: Le luminarie per le vie della città.
Disegnare tre linee orizzontali (i fili delle luminarie).
Su ogni filo, alternare un quadrato, un cerchio, un triangolo (le luci delle luminarie).
Scegliere tre colori e associarli alle figure.







Bravissimi, anche se con qualche imperfezione.


sinforosa castoro

domenica 29 novembre 2015

Salmo 24

Inizio di Avvento, tempo di grazia.

Fammi conoscere, Signore, le tue vie,
insegnami i tuoi sentieri.
Guidami nella tua fedeltà e istruiscimi,
perché sei tu il Dio della mia salvezza.

Buono e retto è il Signore,
indica ai peccatori la via giusta;
guida i poveri secondo giustizia,
insegna ai poveri la sua via.

Tutti i sentieri del Signore sono amore e fedeltà
per chi custodisce la sua alleanza e i suoi precetti.
Il Signore si confida con chi lo teme:
gli fa conoscere la sua alleanza.

 Salmo 24


sinforosa castoro

sabato 28 novembre 2015

Verso un Anno Santo

Domani, in realtà fra poco, per la chiesa e i cristiani inizierà un nuovo anno. Come si fa alla fine e all'inizio di un nuovo anno solare è inevitabile tirare le somme e sperare in un futuro migliore.
L'anno che si sta concludendo è stato per me un anno di pace, di affetti, di salute, mia e di chi mi sta intorno e di questo ringrazio Dio. È stato un anno di novità, alcune annunciate e altre no e per questo un po' più faticose da accettare, ma sempre guardate con lo sguardo di chi sa che la mia vita e quella di coloro che mi stanno intorno è guidata dal Signore.
Purtroppo nel mondo imperversa il male, lo sappiamo tutti, ma la speranza, che è la più piccola dalle virtù teologali, ma non per questo meno importante della fede e della carità, mi fa credere che anche la storia con la s maiuscola è guidata dal Signore, e soprattutto quest'anno, anno della Misericordia, che si aprirà il giorno dell'Immacolata, porterà senz'altro frutti di pace, inimmaginabili.
Buon inizio di Avvento a tutti e un pensiero al Santo Padre, che in terra d'Africa sta gettando semi di speranza, giustizia e umanità.
Maria, Madre di misericordie e di pace, guidaci tu in questo nuovo anno.
Un nuovo Anno Santo


sinforosa castoro

venerdì 27 novembre 2015

Peggy è nel bosco

Oh... issa, sono nel bosco, è bellissimo!!!
Ci sono tanti colori e tanti profumi: di foglie bagnate, di funghetti, di aghi di pino. Insomma, 

profumo di bosco, no?













Mi arrampico ancora un po': che fatica, però!





Sono in mezzo alle radici di un grande, grande albero.
«No, Sinforosa, non mi faccio male. Ancora un po', dai».









sinforosa castoro

mercoledì 25 novembre 2015

Benefici della scrittura a mano

Care maestre (prima) e professori (poi), lo so che non è più di moda far scrivere i bambini, i ragazzi, con la biro; può sembrare un lavoro inutilmente lungo, faticoso, superfluo, che porta via tanto tempo, vista poi l'introduzione anche a scuola dei nuovi strumenti informatici, tuttavia non dimentichiamo che la scrittura a mano, così particolarmente personale, manifesta molto della personalità, delle emozioni e dei sentimenti di chi la compie e poi la scrittura a mano orienta all'ordine mentale, alla rielaborazione di ciò che si scrive. Insomma, ricordiamoci che Marianna Wolf (neuroscienziata) indagando sugli effetti benefici dello scrivere a mano ha concluso che "scrivere a mano, in modo particolare in corsivo, mette in moto un terzo del nostro cervello". E allora... armatevi di santa pazienza e chiedete ai vostri alunni e studenti di compiere ancora questa pratica sempre più in disuso.


























sinforosa castoro 

lunedì 23 novembre 2015

Il Villaggio di Arthus

Penso che tutte le insegnanti conoscano il test del Villaggio di Arthus.
Ideato nel 1939 dal francese H. Arthus, è, di fatto, un test proiettivo che si basa sul meccanismo della proiezione (termine introdotto da Freud e usato per indicare l'attribuzione e la qualità dei sentimenti mediante un meccanismo inconscio).
Questo test è nato come test psicodiagnostico per rilevare, per esempio, meccanismi di difesa, il grado di socializzazione, di apertura o chiusura del soggetto, la gestione di aspetti affettivi-relazionali, l'organizzazione percettiva spazio-temporale, la gestione dell'aggressività, il pensiero logico, la creatività, il rapporto con la realtà. Insomma, tutti quegli aspetti "profondi" del soggetto.
Il villaggio è costituito da tanti pezzi rappresentanti casette, alberi, stecconate, chiesa, ospedale, ferrovia, animali, persone... e il "gioco" consiste nel chiedere al bambino di costruire un villaggio.
Ebbene, noi, a scuola, abbiamo costruito gli elementi con scatole di cartone e abbiamo invitato i bambini a costruire un villaggio. Ne sono uscite delle belle.
Il bambino che voleva la chiesa al centro e tutte le casette attorno.
Il bambino che, invece, voleva le casette lontane l'una dall'altra e la chiesa e l'ospedale lontanissime da loro.
Il bambino che...
Adesso tocca a voi.











sinforosa castoro

domenica 22 novembre 2015

Buon compleanno Blog

Tre anni di Blog.
Buon compleanno, Blogghino, 
e, mi raccomando, cresci, 
perché sei ancora un piccolo, piccolo spazio di questo immenso mare.
A voi lettori grazie mille,
e... passate parola.



Wahoo!!! E vai!!!


sinforosa castoro

Christus Vincit. Christus Regnat. Christus Imperat

Ultima domenica di questo anno liturgico.
Festa di Cristo re dell'universo

Christus vincit, Christus regnat,
Christus imperat!




sinforosa castoro

sabato 21 novembre 2015

Salmo 26

Il Signore è mia luce e mia salvezza,
di chi avrò timore?
Il Signore è difesa della mia vita,
di chi avrò terrore?
Quando mi assalgono i malvagi
per straziarmi la carne,
siano essi, avversari e nemici,
a inciampare e cadere.
Se contro di me si accampa un esercito,
il mio cuore non teme;
se contro di me divampa la battaglia,
anche allora ho fiducia.
Una cosa ho chiesto al Signore,
questa sola io cerco:
abitare nella casa del Signore
tutti i giorni della mia vita,
per gustare la dolcezza del Signore
e ammirare il suo santuario.
Egli mi offre un luogo di rifugio
nel giorno della sventura.
Mi nasconde nel segreto della sua dimora,
mi solleva dalla rupe.
E ora rialzo la testa
Sui nemici che mi circondano:
immolerò nella sua casa sacrifici di esultanza,
inni di gioia canterò al Signore.  
Salmo 26,1-6





sinforosa castoro

venerdì 20 novembre 2015

Diritti dei bambini

20 Novembre 2015
GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL'INFANZIA



Che non rimangano solo parole


sinforosa castoro

giovedì 19 novembre 2015

Tu sei femmina e non comandi

Lei arriva di corsa, concitata e innervosita: «Maestra, lei (e addita una compagna poco distante) fa sempre la comandina».
«Su, da brava, non puoi decidere sempre tutto te, te lo abbiamo detto cento volte. E tu, mi raccomando,  non fare come lei, però. Non fare tu la comandina. Va bene? Perché a scuola non comanda nessuno. C'è la maestra, che... ».
Salta su un bambino, si volta verso l'insegnante e grida: «NO, TU SEI FEMMINA E NON COMANDI, SOLO I MASCHI COMANDANO».
«E no, queste cose non si dicono e poi non si grida così. Adesso, bambini, ci sediamo e parliamo di quello che ha detto il vostro amico».
E comincia una "lezione", di civiltà democratica.



sinforosa castoro

mercoledì 18 novembre 2015

Peggy e la guerra


«Sinforosa. Sinforosa. Sinforosaaa... ».
«Cosa c'è, Peggy?». 
«Alla tele ci sono ancora tutte quelle cose brutte».




«Lo so, Peggy, ma ti ho detto che non devi accenderla se non sono vicino a te».
«Sì, però io questa notte ho fatto il brutto sogno e volevo vedere se c'erano ancora le cose brutte».







martedì 17 novembre 2015

Peggy ha paura

Io non ne posso più di tutte queste notizie brutte, brutte che sento alla tele e alla radio.
Speriamo che non succedano più tutte queste cose brutte, brutte. 
E perché succedono? Perché ci sono tanti ragazzi che non capiscono che la vita è bella? E che non bisogna mai, mai ammazzare nessuno, nemmeno per finta, nemmeno con la Play.




Io, adesso, ho un po' paura. Ho paura ad andare in giro. Ho paura sulla metropolitana e anche sul treno e anche al ristorante e poi quando vado in un negozio. Ho paura anche quando vado a scuola da Sinforosa. Uffa, che barba, però! 
Sinforosa mi dice sempre che non devo avere paura, ma come faccio?


sinforosa castoro

domenica 15 novembre 2015

Salmo 129

Oggi è davvero una giornata tristissima, tristissima. 

Dal profondo a te grido, o Signore;
Signore, ascolta la mia voce.
Siano i tuoi orecchi attenti
alla voce della mia preghiera.
Se consideri le colpe, Signore,
Signore, chi potrà sussistere?
Ma presso di te è il perdono:
e avremo il tuo timore.
Io spero nel Signore,
l'anima mia spera nella sua parola.
L'anima mia attende il Signore
più che le sentinelle l'aurora.
Salmo 129, 1-6



sinforosa castoro

venerdì 13 novembre 2015

La schiena della mia nonna

La mia nonna, poverina,
ha la schiena un po' stortina,
ahi, che male qui e qua, 
quando si alza dal sofà.
Fa punture e medicine,
poi si spalma pomatine,
ma la schiena un po' stortina
resta storta, poverina.
Poi io arrivo e come un dottore
spazzo via quel gran dolore,
con bacetti e canzoncine
tanto amore e carezzine.





di sinforosa castoro

mercoledì 11 novembre 2015

Rendere cosciente l'inconscio

Rendi cosciente l’inconscio, altrimenti sarà l’inconscio a prendere le redini  della tua vita e tu lo chiamerai destino.
Carl Gustav Jung
Psichiatra, psicoanalista e antropologo svizzero


sinforosa castoro

martedì 10 novembre 2015

lunedì 9 novembre 2015

Dettato concetti spaziali, logico-matematici, percettivi

Dettato con i bambini "grandi".
I bambini sono invitati a disegnare solamente ciò che l'insegnante detta loro, rispettando i colori, i concetti spaziali e le quantità.
Colorate l'albero. Sotto all'albero disegnate le radici. Sui rami disegnate foglie gialle, rosse, verdi, arancio, marrone. Disegnate qualche foglia che cade dall'albero. Disegnate ricci di castagne sui rami, e per terra. Sotto terra disegnate qualche formichina nera, qualche coccinella rossa e un ragnetto.



















È un'attività che impegna parecchio i bambini nel fare silenzio, per seguire la dettatura, e nel concentrarsi su ciò che l'insegnante detta. In seguito ogni bambino "legge" il suo dettato. Vi assicuro che è un'attività che piace molto.

sinforosa castoro

domenica 8 novembre 2015

Futility la sciagura del Titan

In un romanzo dal titolo Futility scritto da Morgan Robertson, si narra di un transatlantico, il Titan, partito dalle coste inglesi in direzione di New York, che nel nord dell'Atlantico va a sbattere contro un iceberg e affonda. Sul Titan non c'erano sufficienti scialuppe e così molti perderanno la vita. È un romanzo, certo, tuttavia ciò che lascia basiti è che è stato pubblicato nel 1898, esattamente 14 anni prima della sciagura del Titanic del 1912



sinforosa castoro

sabato 7 novembre 2015

Aquila e avvoltoio

Aquila
L'aquila, che volava là dove gli uomini non potevano arrivare, era vista come la regina del cielo, colei che abitava insieme agli dei, compagna di Zeus, il sommo dio ed è là che trasportava gli eletti. Nei proverbi biblici si ricorda che  "... il suo sentiero è nell'aria" e Isaia invita "... quanti sperano nel Signore mettono ali come di aquila, corrono senza affannarsi, camminano senza stancarsi". L'aquila è simbolo di forza, di resistenza. Veleggiando, sostenuta dalle correnti ascensionali, con le sue ali ferme come appoggiate sulla massa di aria calda che risale, è padrona del cielo. Con la sua vista acuta scruta i movimenti delle prede e si gode il panorama sottostante.

Avvoltoio
L'avvoltoio è lo spazzino del cielo, è nominato da Ezechiele e da Giobbe "... dove si trovano cadaveri, là si trova". Anche Luca nel suo Vangelo lo nomina "dove sarà il cadavere là si raduneranno anche gli avvoltoi". L'avvoltoio è qui simbolo della folla di persone che si riuniscono attorno al Signore della Vita, a Gesù, che nella metafora è il cadavere.Perché questo paragone? È così forte la fame che spinge l'avvoltoio sulla carogna come l'attrazione che la gente ha per la vita, l'amore e Dio.


sinforosa castoro

venerdì 6 novembre 2015

Le caldarroste: rappresentazione grafica

... E dopo aver mangiato le caldarroste... tutti al lavoro.
Rappresentazione grafica del vissuto.
Guardate che meraviglia!



















sinforosa castoro

giovedì 5 novembre 2015

Peggy e le caldarroste

Cosa ci faccio in mezzo a tutte queste castagne? 
Sono andata a scuola di Sinforosa e mi sono divertita un mondo. Hanno cucinato le castagne e abbiam0 mangiato le caldarroste: che bontà!
















Sentite anche voi il profumino?

sinforosa castoro

ULTIMI COMMENTI