La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGGI. SENTITI LIBERO DI CONDIVIDERE E COMMENTARE. I TUOI COMMENTI ARRICCHIRANNO IL BLOG E CHIUNQUE PASSERÀ DI QUA. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog o SCRIVENDOMI A QUESTO INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA
sinforosacastoro@gmail.com

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

lunedì 5 settembre 2016

Cinque domande alla Scuola dell'Infanzia

LA SCUOLA DELL'INFANZIA. 

Perché è utile frequentarla?
Perché offre esperienze, opportunità, occasioni che solo una scuola può dare a integrazione dell'opera educativa della famiglia.
Chi si incontra alla scuola dell'infanzia?
Si incontrano le insegnanti, le collaboratrici e tanti bambini provenienti dai più svariati ambienti socio-culturali differenti e questo non può essere che un arricchimento per tutti, piccoli e grandi, al fine di una vera e proficua inclusione e integrazione.
Cosa si impara alla scuola dell'Infanzia?
Si imparano un'infinità di cose: il rispetto verso gli altri e l'ambiente, le regole del buon vivere comune, il mettere a disposizione le personali capacità, il condividere giochi, giocattoli, materiale didattico, l'apprezzare l'altrui lavoro, l'autonomia, il riordino... Ma non solo. Si impara a parlare correttamente, ad arricchire il vocabolario, a riconoscere uguaglianze e differenze, a riconoscere concetti temporali e spaziali, a disegnare, pitturare e creare con vari tipi di materiale, a discriminare in base a capacità sensoriali (vedere, udire, gustare, toccare, annusare) ad affinare il senso critico...
Come si impara alla scuola dell'infanzia?
Anzitutto attraverso l'esperienza diretta e cioè giocando, toccando, cercando, provando, raccontando, ascoltando, scegliendo, sbagliando, poi verificando attraverso rappresentazioni grafico-pittoriche-plastiche, conversazioni, calcoli, misurazioni... tenendo ben presenti gli Obiettivi Didattici per età (anni 3; anni 4; anni 5) stilati da tutte le Docenti dell'Istituto Comprensivo in base ai Programmi Ministeriali.
Quale atteggiamento deve avere la famiglia?
 Anzitutto di fiducia nei confronti delle insegnanti e poi di serena, sincera e puntuale collaborazione, perché il tutto concorra al bene del bambino.



sinforosa castoro

8 commenti:

  1. Come sempre, cara Sinforosa, anche questo post è molto interessante, io aggiungerei che alla scuola dell'infanzia, si impara i primi passi che poi seguiranno alle prime classi elementari, per me questo è molto importante che i bambini imparino studiare.
    Ciao e buona serata cara amica, con un abbraccio e un sorriso:)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Tomaso, hai ragione. La scuola dell'infanzia getta le fondamenta per tutti gli altri ordini di scuola.
      Buona serata e grazie
      sinforosa

      Elimina
  2. Condivido in toto tutto ciò che hai scritto Sinforosa.
    Trovo sia importantissima la scuola dell'infanzia, è il primo approccio verso il mondo esterno, è qui che il bambino impara a socializzare con i suoi coetanei. Non penso ci sia nient’altro da aggiungere sei stata molto esauriente.
    Buona serata!

    RispondiElimina
  3. buon inizio scuola cara maestra Sinforosa
    Michelle

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro. Buona scuola anche a te e a tutti i tuoi compagni.
      Un bacione
      sinforosa

      Elimina
  4. Faccio una domanda alla maestra Sinforosa, perché hai fatto il blog?
    Maestra Emma

    RispondiElimina
  5. Buongiorno maestra Emma, la tua è una bella domanda, mi sa che ti risponderò con un post, dammi tempo, grazie.
    Buona scuola.
    sinforosa

    RispondiElimina

GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
SE TI FA PIACERE COMMENTA, SUGGERISCI, CRITICA.
OGNI COMMENTO È BEN ACCETTO E ARRICCHISCE IL BLOG.