La Rete

LA RETE DIGITALE PUÒ ESSERE UN LUOGO RICCO DI UMANITÀ, NON UNA RETE DI FILI MA DI PERSONE UMANE.
Papa Francesco

BENVENUTO

BENVENUTO E GRAZIE PER IL TEMPO CHE DEDICHI A QUESTO BLOG. CON TUTTE LE SCELTE POSSIBILI CHE INTERNET OFFRE OGNI GIORNO DI PIÙ, MI FA DAVVERO PIACERE CHE TU SIA QUI. SENTITI LIBERO DI COMMENTARE. I COMMENTI ARRICCHISCONO IL BLOG. SE LO DESIDERI PUOI ANCHE SCRIVERMI UTILIZZANDO
Il Modulo di Contatto Blog O SCRIVENDO A
sinforosacastoro@gmail.com

COMUNICAZIONE

COMUNICAZIONE
IL BLOG È IN CAMMINO, COME LA VITA DI CIASCUNO. DA SETTEMBRE 2022 QUALCOSA CAMBIA. SCOPRILO CLICCANDO L'IMMAGIENE

AGORÁ

AGORÁ. È L'ANIMO CHE DEVI CAMBIARE NON IL CIELO SOTTO CUI VIVI. L.A.Seneca.

GRAZIE PER L'ATTENZIONE

sabato 25 marzo 2023

Madre picchia l'insegante della figlia.

Questa è la scuola di oggi, certo la scuola non è solo questa, ma oggigiorno mai contraddire o redarguire in qualsiasi modo questi nostri pargoli.

Se vi va cliccate il link e leggete.


Dalla rete
sinforosa castoro


28 commenti:

  1. Vicenda allucinante: ai genitori va tolto l'affidamento della figlia, che di contro - per colpa loro - dovrebbe essere espulsa da tutte le scuole d'Italia.
    L'aggressore dovrebbe pagare anche una sanzione.
    Questa sarebbe giustizia.

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Avevo letto la notizia ed ero rimasto sconcertato. Adesso vedo che non c'è stata solidarietà verso la prof da parte della dirigenza e il mio sconcerto aumenta ancora di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa cosa è ancor più sconcertante, questo fa comprendere come la scuola sia diventata sempre più come una vera azienda, tanto che il "vecchio" Direttore o Preside ora è appunto Dirigente Scolastico e come tale dirige un'azienda più che un luogo di educazione.
      sinforosa

      Elimina
  3. Cosa dire ??!! Che sono contenta di essere andata in pensione e che, se non si farà qualche cosa per arginare questo fenomeno, andremo sempre peggio. La scuola , così come i docenti, saranno considerati nullità e vincerà, anche qui , la legge del più forte !!Mi viene in mente la professoressa alla quale hanno sparato, in classe, con dei pallini !!! Ormai manca il rispetto e i genitori non sono di nessun aiuto, anzi... !!! Ciao Sinfo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scuola è diventato un luogo pericoloso soprattutto a causa dei genitori che danno sempre ragione ai figli, chissà dove andremo a finire, mah!
      sinforosa

      Elimina
  4. Ciao Sinforosa, "la suola non è solo questa" ma il cammino intrapreso purtroppo lo è.
    Più il livello culturale è basso più è alta l'aggressività di genitori che non accettano che i propri figli vengano giudicati in modo non "eccelso".
    Non so se questi genitori, inconsciamente, temano che i propri figli siano ridotti come loro, ma l'equazione madri e padri semianalfabeti (o analfabeti funzionali) = a genitori aggressivi, sembra assodata.
    Spesso l'aggressività emerge in individui che non hanno altre "carte" da giocare, in una discussione due persone culturalmente evolute si confrontano motivando il proprio punto di vista, là dove non vi è la capacità di spiegare la propria posizione, il proprio pensiero, scatta l'insulto o l'aggressione.
    Un insegnate delle "medie" della mia zona mi ha recentemente detto: "in troppe case non ci sono libri, di conseguenza l'analfabetismo è imperante, è da quelle case che esce il genitore violento".
    Una triste realtà.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le variabili per tali comportamenti sono tante e complesse, sta di fatto che sempre più impera l'aggressività, la prepotenza e molti adulti non sono certo di esempio alle nuove generazioni e anche la scuola fa i conti con queste realtà.
      sinforosa

      Elimina
  5. Vai a scuola ..per imparare e costruirti il futuro..ma se imparare è un argomento che fai con sufficienza..prendi voti pessimi ..la colpa è tua ..inutile che tua madre venga a picchiare la prof ..sei tu che sbagli..ma non sia mai che tu venga rimbrottata..al limite meno la prof ..ma la cucciola no ..
    La cosa che mi lascia basita è: sempre colpa degli altri ..non responsabiliziamo i nostri ragazzi..ok sbagli e colpa tua ..non studi ..prendi brutti voti
    .colpa tua ...ti comporti male colpa tua ..non del covid, della società,della scuola ..la colpa è tua .. non degli altri ..TUA
    Poi si sa che la tua colpa avrà conseguenze ..brutti voti ,bocciature,ammende.. ..Causa : effetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A monte sta il fatto che i genitori giustificano sempre i figli qualunque cosa facciano o non facciano e questi sono i risultati, che tristezza.
      sinforosa

      Elimina
  6. Bisogna ricominciare dall'inizio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, bisognerebbe ricominciare tutto daccapo.
      sinforosa

      Elimina
  7. Una volta c'era solidarietà tra genitori e insegnanti, fronte comune nell'insegnamento. Una volta.

    RispondiElimina
  8. Diretta conseguenza dei danni che ha causato lo Stato...disgusto...anche per questi gesti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi scusarmi Roberta ma non comprendo bene il tuo commento :)
      sinforosa

      Elimina
  9. E' da pazzi.
    Stanno crescendo dei principini viziati e invece di rendersene conto diventano persino violenti. Che roba, che schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo se una volta questi casi erano rarissimi oggi sono rarissimi i casi di collaborazione serena e costruttiva tra scuola e famiglia; è preoccupante, sì.
      sinforosa

      Elimina
  10. Secondo me è un atteggiamento mafioso. Mia figlia va male a scuola, me la prendo con le istituzini. Atti intimidatori. La docente dovrebbe denunciare genitore e dirigenza scolastica che l’ha abbandonata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello sapere come andrà a finire la questione, purtroppo sono cose che succedono con sempre più frequenza non solo nella scuola, pensiamo solo alla sanità.
      sinforosa

      Elimina
  11. i pargoli vanno educati.
    i genitori pure :)
    lieto giorno

    RispondiElimina
  12. L'educazione dei bambini è cambiata, mancano valori, regole, sentimenti e la scuola non è più vista come valore formativo. Credo che non si fermerà questa violenza se non si cambierà l'educazione a partire dai genitori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La famiglia è la prima agenzia educativa, è e rimane la base su cui costruire tutto il percorso educativo; la famiglia dovrebbe riappropriarsi di questo importantissimo ruolo e invece!
      Ciao Est, buona serata.
      sinforosa

      Elimina

- GRAZIE PER AVER LETTO QUESTO POST.
- OGNI COMMENTO È UN REGALO E ARRICCHISCE IL BLOG

* LA MODERAZIONE si è resa necessaria dopo il tipo di comunicazione utilizzato da una BLOGGER in questo post.
https://sinforosacastoro.blogspot.com/2019/03/di-commenti-e-di-gestione-del-blog.html
* MODERATION became necessary after the type of communication used by a BLOGGER in this post..
https://sinforosacastoro.blogspot.com/2019/03/di-commenti-e-di-gestione-del-blog.html
.
- LA RESPONSABILITÀ DEL COMMENTO È SEMPRE DELL’ AUTORE.
- DEVI ESSERE CONSAPEVOLE CHE IL TUO USERNAME RESTERA' INSERITO NELLA PAGINA WEB, SARÀ CLICCABILE E POTRÀ RIMANDARE AL TUO PROFILO DI BLOGGER.
POLICY PRIVACY

ARCHIVIO

CERCA NEL BLOG

RUBRICHE

#solocosebelle (28) 1 Corinzi 13 (9) Ai genitori (79) Avviso ai naviganti (51) Bestiario (6) Bibbia (45) Burattini & Compagni (77) Calendario (64) Canzoncine (22) Casa dolce casa (10) Chiesa (72) Competenze e Abilità (69) Covid-19 (25) Cuccioli di casa (21) Dante Alighieri (16) Educazione Religiosa (34) Fatti da me (19) Festa del papà (9) Festa della mamma (10) Festa di Carnevale (16) Festa di Halloween (7) Festa di san Valentino (5) Festa santa Lucia (12) Fotografie (60) Giochi: Acronimo (45) Giochi: Acronimo Città (3) Giochi: Acronimo/Acrostico Personaggi (9) Giochi: Acrostico (39) Giochi: Alfabeto (32) Giochi: Gioco Letterario (7) Giochi: Haiku (10) Giochi: Mesostico (7) Giochi: Parole Legate (33) Giochi: Sfida (41) Gioco/Colore (3) Giubileo (3) I MIEI LIBRI: UN MONDO DI PAROLE. DAI MAESTRA ANCORA UNA. (5) Il Blog ne parla (197) IL MIO PRIMO LIBRO: I MERCADONTE (2) IL MIO SECONDO LIBRO: ORSO OLIANDRI (9) Imput (38) Iniziative Blogger (27) La Bibbia in briciole (126) La nostra lingua (2) La parola ai lettori (16) Letture (13) Linguaggio Grafico-Pittorico 3-6 anni (12) Maestra raccontaci una storia (38) Mitologia raccontata ai bambini (5) Natale (87) Note di nota (52) Numeri primi (137) Omelie (5) Parole di Bimbi (19) Pasqua (51) Percorso sulla favola&fiaba (7) Percorso sulle emozioni (8) Pianeta scuola (76) Piccoli Artisti (90) Pinocchio e altri Libri per l'Infanzia (16) Preghiera (34) Preghierine (2) Premi & Riconoscimenti (9) Racconti di un pellegrino russo (7) Santi: vita e parole (111) Strettamente Personale (79) Temi "grandi" per bimbi piccoli (13) Tutticoloridellemozioni (105) Universo Social (81)

A NATALE 2024 MANCANO

NOTA BENE

Se vuoi condividere i contenuti e le immagini di questo blog devi rispettare i seguenti diritti:

  • Attribuzione: deve essere sempre citato il nome dell'autrice.
  • Non commerciale: non è consentito l'uso per fini commerciali.
  • Modifiche a contenuti e/o immagini di proprietà dell'autrice: non è permessa alcuna modifica.